Home Lifestyle Le 6 cose che potrebbero ostacolare la tua creatività sul lavoro

Le 6 cose che potrebbero ostacolare la tua creatività sul lavoro

CONDIVIDI

Le 6 cose che ti danneggiano sul lavoro, limitando la tua creatività e produttività. Ecco come limitarle per lavorare bene.

Se ti consideri intuitivo, intelligente e proattivo, ma scopri che stai ancora scarabocchiando nel tuo diario o cancellando riga dopo riga su un documento di Microsoft Word, tutto perché il tuo lavoro sembra privo di ispirazione, questa lettura è proprio ciò di cui hai bisogno.

Ti riveliamo le 6 cose che ostacolano la tua creatività sul lavoro e cosa puoi fare al riguardo per risolvere la situazione.

Creatività sul lavoro

Troppo lavoro!

Che sia stagionale o perché mancano le risorse nel tuo team o in ufficio, il carico di lavoro eccessivo è una delle ragioni principali per cui la creatività sul lavoro viene compromessa.

Quando hai una lista di cose da fare ogni giorno, diventa più difficile dare a ogni compito la tua totale attenzione ed è qui che la creatività cessa di fiorire.

Di conseguenza, finisci per concentrarti sul portare a termine il lavoro, invece di dare il tuo meglio. Parla con il tuo capo e dà la priorità alle attività o discuti l’opzione di assumere risorse aggiuntive per ridurre il tuo carico.

Creatività sul lavoro compromessa: non capire il tuo corpo

Tutti hanno un momento della giornata in cui sono più produttivi e creativi, ma se non presti attenzione a questo, potresti produrre un lavoro piuttosto blando.

Se la tua energia raggiunge il picco durante la mattina, affronta tutte le attività che richiedono maggiore sforzi al mattino.

Dedicati a compiti più semplici nel pomeriggio, quando inizia la pausa post-pranzo. Ascolta il tuo corpo, identifica i periodi di massima creatività e allinea il tuo lavoro di conseguenza.

Seduto in un posto per ore

Tutti hanno bisogno di una pausa e questo vale anche per il tuo cervello. Se ti accorgi che una sessione di brainstorming creativo non sta andando da nessuna parte o che le tue idee sono tutt’altro che fresche, fai una pausa.

Che tu faccia una passeggiata all’aperto, legga un capitolo di un romanzo o prenda un caffè con un collega, una pausa fa fluire la tua energia e ringiovanisce il tuo cervello.

A sua volta, questo ti aiuta ad affrontare il compito con un rinnovato focus creativo.

La preoccupazione di fallire

La paura può paralizzare la creatività come nessun’altra emozione e la paura di fallire è la peggiore in assoluto.

Il punto centrale di un’idea o di un approccio creativo sta nel fatto che quasi nessun altro pensa o visualizza le cose come fai tu.

Quindi, impara a costruire fiducia nelle tue idee e dar loro voce. Ti renderai conto che le critiche non sono necessariamente una cosa negativa e vale la pena fidarti del tuo istinto.

Disordine costante

Se la tua postazione di lavoro sembra una zona di guerra, è più probabile che ti concentri su stupidaggini, piuttosto di concentrarti su compiti essenziali.

Organizzati, elimina il disordine e sarai molto più produttivo e creativo di quanto avresti mai immaginato!

Creatività sul lavoro e microgestione

La microgestione avviene quando il tuo supervisore o capo cerca di controllare o gestire ogni piccola attività che ti viene assegnata.

Quando sei costantemente bloccato nelle riunioni di revisione, è normale sentire di non essere adatto al tuo lavoro, il che a sua volta sopprime la tua creatività.

Se ti senti come se fossi una vittima del microgestione, parla con il tuo supervisore e trova un sistema in cui hai più spazio per respirare.

Certo, i controlli periodici aiutano a garantire che il tuo lavoro sia in linea con gli obiettivi, ma la microgestione non è solo una perdita di tempo, può anche essere frustrante per te e può indurti in panico.

Di conseguenza, ti concentrerai semplicemente sul portare a termine le cose, invece di portarle a termine nel modo più creativo possibile.