Home Cronaca L’auto prende fuoco: ex sindaco intrappolato dalle fiamme

L’auto prende fuoco: ex sindaco intrappolato dalle fiamme

CONDIVIDI

Ancora da chiarire la dinamica dell’incidente che ha coinvolto l’ex sindaco di San Vito: l’uomo è morto nel tragico incidente avvolto dalle fiamme dell’auto

Il tragico incidente si è verificato sulla superstrada Taranto-Brindisi, la statale 7. Le auto si sono scontrate nei pressi di Latiano. Nella tragica colluttazione ha perso la vita l’ex sindaco di San Vito dei Normanni, il 64enne Lorenzo Caiolo. L’uomo, docente dell’Istituto professionale Morvillo-Falcone di Brindisi, di cui è stato anche vicepreside, è stato travolto dalle fiamme. Non sono ancora rese note le cuase dell’incidente e non è chiara la dinamica che ha portato le due auto allo scontro fatale. Le auto coinvolte? Una Seat con a bordo due persone e una Bmw.

Purtroppo, dopo l’impatto, una delle due auto ha preso fuoco. Subito dopo l’impatto, la persona alla guida dell’auto avvolta dalle fiamme, è riuscito ad uscire subito, mentre il passeggero è rimasto intrappolato. A nulla sono valsi i soccorsi arrivati sul posto immediatamente con le forze dell’ordine e i vigili del fuoco. Lorenzo Caiolo era noto anche per essere tra i fondatori della prima associazione di soccorritori volontari della provincia di Brindisi, la Fratellanza Popolare Croce d’Oro di San Vito dei Normanni.

In passato, vestì i panni anche di assessore nella prima giunta di centrosinistra a San Vito (composta da Cattolici Democratici e Pci), inaugurando un consultorio familiare prima che lo stato li istituisse. Aveva dato anche un grosso contributo alla nascita di un gruppo folk La Taricata, molto noto a Brindisi e d’intorno. Lorenzo Caiolo, con la sua morte, lascia la moglie e il figlio adottivo di 31 anni, rimasto ferito non gravemente nell’incidente.