Home News Lago sotterraneo di Monteverde: un tesoro che pochi conoscono

Lago sotterraneo di Monteverde: un tesoro che pochi conoscono

CONDIVIDI

Il lago sotterraneo di Monteverde è un lago sotterraneo che si trova a Roma sotto il Forlanini. In pochi lo conoscono, scopriamo di più.

lago sotterraneo di Monteverde

Il lago sotterraneo di Monteverde fa’ parte del ricco sottosuolo di Roma. Al di sotto della città troviamo molte testimonianze del ricco passato, tra Catacombe, grotte, lunghi cunicoli, possiamo recuperare oltre 2 millenni della storia della Capitale.

Ricco passato del sito

L’Urbe vanta un sottosuolo decisamente ricco e molto variegato. Il lago sotterraneo di Monteverde è un tesoro che si trova sotto il complesso ospedaliero del San Camillo e del Forlanini. Non è una grotta naturale, ma il nasce all’interno di una cava di tufo giallo dalle alte volte. Una parte di queste grotte è occupata dal lago, che sgorga limpida da una sorgente naturale.

Dimenticata dalla storia, la si scoprì durante i lavori di per la costruzione dei padiglioni che avrebbero formato l’ospedale, negli anni ’30. Le sue acque vennero allora impiegate per irrigare il giardino dell’ospedale, che oggi sono state dimenticate e abbandonate.

In questo primo periodo di vita, si poteva arrivare alle grotte dall’ospedale, usando un montacarichi di servizio che oggi non esiste più. Veniva usato come un frigorifero naturale, vi si immagazzinavano generi alimentari durante i mesi estivi, sfruttando la temperatura costante di circa tredici gradi. Durante la Seconda Guerra Mondiale il suo uso fu diverso, diventando un rifugio per i pazienti ed il personale sanitario. Al suono delle sirene decine di persone scendevano nella grotta per salvarsi.

Dimenticata nuovamente, il lago sotterraneo di Monteverde è stato scoperto nuovamente dal gruppo di speleologi di Roma Sotterranea. Tra il 2013 e il 2014 il gruppo è sceso varie volte, scattando e condividendo foto e video. Si tratta di ambienti non visitabili, solo gli esperti possono accedere alle cave. Il complesso no è dissimile da quello di epoca imperiale che si trova al di sotto del Celio.