Home Spettacolo Lady Gaga incinta dopo lo stupro: la drammatica confessione

Lady Gaga incinta dopo lo stupro: la drammatica confessione

La star americana ha voluto rivelare ai fan che ha in tutto il mondo cosa è successo nella sua vita. Lady Gaga confessa la gravidanza e lo stupro.

La cantante americana ha voluto svelare al mondo il dramma vissuto. Lady Gaga ha confessato un aspetto della sua vita inedito.

Lady Gaga incinta dopo lo stupro

Ha voluto eliminare ogni filtro la cantante nella sua ultima intervista rivelando cosa le ha stravolto la vita.

LEGGI ANCHE –> Lady Gaga, il cachet stellare chiesto per Sanremo (e perché non ci sarà)

LEGGI ANCHE –> Franco Battiato eredità immensa, testamento svelato: ‘Spariti più di 2milioni’

Lady Gaga incinta dopo una violenza sessuale: la drammatica confessione

Delle confessioni inedite quelle di Lady Gaga che stanno facendo il giro del mondo. Nel primo episodio della serie tv condotta da Oprah Winfrey sulla salute mentale, “The Me You Can’t See”, ha parlato senza filtri.

A violentarla sarebbe stato un produttore che ovviamente l’ha tenuta sotto scacco con un ricatto: l’uomo avrebbe incendiato i suoi testi se non si fosse spogliata e non si fosse concessa. Insomma, avrebbe paralizzato la sua carriera.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lady Gaga (@ladygaga)

La cantante confessa: ‘Ero paralizzata’

Il tutto è avvenuto quando aveva 19 anni ed è praticamente agli inizi della sua carriera che per fortuna è esplosa poco dopo. La cantante ha già raccontato in passato della violenza, ma alla giornalista ha confessato un dettaglio esclusivo: dopo la violenza è rimasta incinta:

“Sono rimasta incinta dopo le violenze, poi sono stata scaricata all’angolo della strada”.

Le violenze subito l’hanno segnata molto psicologicamente e ancora oggi teme di poter ricadere nel turbine pericoloso della psicosi e degli atti di autolesionismo. Queste le parole dell’attrice e cantante:

“La salute mentale per me è stata un problema, mi tagliavo quando ero molto giovane. Ho subito degli abusi. Avevo 19 anni e lavoravo nell’industria musicale. Un produttore mi disse ‘Spogliati’ e io ho detto no. Me ne andai. E mi disse che avrebbe bruciato tutta la mia musica. Non smetteva di chiedermelo, mi sono sentita paralizzata. Non lo ricordo neanche. Non sentivo più il mio corpo. Sono passata dal sentire dolore all’essere del tutto intorpidita”.

Ed è qui che è arrivata la confessione più drammatica:

“La persona che mi ha stuprata mi ha scaricata davanti a casa dei miei genitori, incinta. Perché stavo vomitando e stavo male. E non dirò chi è. Capisco il movimento MeeToo, capisco che alcune persone si sentono a proprio agio a parlarne, io no, non voglio affrontarlo mai più”.

E tutto questo fa capire che l’artista non ha mai superato tutto questo. Proprio il turbinio della sua immensa popolarità non le ha permesso di metabolizzare quanto ha subito:

“Mi tagliavo. Vedi il sangue, ti senti confuso e pian piano precipiti in una spirale senza controllo. Non aiuta in nessun modo. Peggiora solo le cose. Fa solo in modo che lo stato nevrotico in cui ci si trova venga prolungato. A volte mi sbattevo anche contro il muro. Ho fatto delle cose orribili a me stessa quando provavo dolore”.

Parole da brividi che ovviamente hanno sconvolto tutti i suoi fan.