Home Spettacolo Lady Diana ‘Senza scarpe per via di Camilla’: la dura privazione della...

Lady Diana ‘Senza scarpe per via di Camilla’: la dura privazione della Principessa dopo lo scandalo

CONDIVIDI

Lady Diana non poté più indossare gli abiti di un noto marchio dopo lo scoppio dello scandalo di Charles e Camilla

Lady Diana, la triste rinuncia....
Lady Diana

Il Principe Carlo e Lady Diana ebbero un rapporto tumultuoso, specialmente verso la fine della loro relazione. All’epoca, infatti, Carlo intraprese una relazione con la sua storica fiamma Camilla Parker Bowles, oggi sua moglie. Ciò non andò giù all’iconica principessa, che diede la colpa della fine del loro matrimonio proprio a tale unione.

Dopo il divorzio, però, la sua relazione con Carlo non fu l’unica cosa che subì un grande cambiamento! Ci sono state molte cose alla quale la Principessa ha dovuto rinunciare, cose che i sudditi non hanno nemmeno percepito. La dolcissima Diana dovette limitare alcune cose che prima faceva con estrema libertà, solo per non alimentare il gossip e gli inciuci di corte.

Lady Diana, la terribile scoperta dopo il matrimonio
Lady Diana Camilla Carlo

Lady Diana ‘Non ha potuto indossarle’

Anche il guardaroba della principessa subì, infatti, grandi mutamenti. C’erano alcuni indumenti che la Principessa Diana sentiva di non poter più indossare. Tra questi, comparivano tutti gli articoli di Chanel. Era uno dei suoi marchi più amati. Tutti potevano vedere quanto adorasse mettere capi e accessori firmati con il celeberrimo logo.

Nel 2018 però accadde qualcosa. Il designer australiano Jayson Brunsdon ha fatto luce sulle motivazioni che spinsero Diana a non indossare più il logo della celebre maison in nessuno dei suoi abiti.

Nel corso di un’intervista rilasciata ad Harper’s Bazaar UK, l’uomo raccontò che nel 1996 aveva suggerito all’ex moglie di Carlo di completare il suo look totale Versace con un classico paio di scarpe Chanel.

Diana, l'errore che la umiliò al matrimonio
Principe Carlo e Lady Diana

Il ricordo di Carlo e Camilla

Sempre secondo lo stilista, pare che Lady Diana non accettò il consiglio del designer e diede una risposta che lasciò il professionista sgomento:

“No, non posso indossare la doppia C.”

A quanto pare, la “doppia C” di Chanel continuava a ricordare alla principessa i nomi di Carlo e di Camilla. Nonostante Diana avesse preso questa decisione, sembra che però continuò a indossare prodotti della maison che non mostrassero apertamente le due iniziali incriminate.

Com’è noto, la doppia C di Chanel si riferisce al nome della stilista Coco Chanel. Benché Diana ne fosse consapevole, il trauma della fine del matrimonio con Carlo fu talmente pesante da sostenere, che la Lady volle evitare di indossare qualcosa che le ricordasse Carlo e Camilla. Insomma, un’altra grande rinuncia che Diana dovette affrontare dopo la delusione e il fallimento del suo sogno d’amore con Carlo.