Home News Lady Diana, il medico legale rompe il silenzio e rivela la causa...

Lady Diana, il medico legale rompe il silenzio e rivela la causa della morte

CONDIVIDI

Si è sempre parlato del complotto dietro la morte di Lady Diana, ma mai delle cause del decesso: ora il medico legale rompe il silenzio e racconta tutto

Lady Diana causa della morte
Lady Diana

Lady Diana e il mistero intorno alla sua morte, tra fatalità e omicidio. In tutto questo però il medico legale ha voluto finalmente spiegare la causa del decesso, mai rivelata in quando non fondamentale nelle indagini.

La morte di Lady Diana

La morte della mamma di William e Harry continua ad essere avvolta dal mistero. Vi abbiamo rivelato le sue ultime parole in questo nostro articolo, ma mai nessuno ha affrontato la causa del decesso.

A farlo è il suo medico legale – Richard Shepherd – che ha deciso di rivelare tutto e pubblicarlo insieme ad un libro Unnatural Causes come riportato dal Daily Mail.

Quel 31 agosto 1997 ha segnato la fine di un’era e un susseguirsi di congetture, accuse e idee su come sia andata veramente quella tragica notte a Parigi. 

Il referto del medico legale su Diana Spencer

Richard Shepherd è il medico legale che ai tempi si era occupato di indagare sulla morte della Principessa, cercando di capire quale fosse la causa del suo decesso. 

Prima di tutto asserisce che, se Diana avesse avuto la cintura di sicurezza allacciata, avrebbe potuto salvarsi senza problemi. Non sarebbero mancati gli ematomi, le ingessature e qualche costola rotta ma sarebbe sopravvissuta all’impatto.

Cosa è successo quindi? La sua è da considerarsi una lesione insolita, come ha spiegato il medico legale, molto piccola ma letale:

“dopo l’incidente la principessa era cosciente, per questo non si è pensato al peggio”

Dall’autopsia è emerso che si è rotta una vena molto piccola, che si trova all’interno del polmone – questa ha causato un’emorragia interna che si è rivelata fatale. L’intervento chirurgico d’urgenza alla quale è stata sottoposta, si è rivelato inutile.