Home News L’addio a Fabrizio Frizzi di Stefania Orlando: “Mi sento in colpa di...

L’addio a Fabrizio Frizzi di Stefania Orlando: “Mi sento in colpa di non essergli stata vicino”

CONDIVIDI

Una mancanza quella di Fabrizio Frizzi che si farà sentire sempre più forte nei prossimi giorni, dove la sua assenza suonerà più forte. Anche la collega Stefania Orlando ha voluto omaggiare il presentatore con un ricordo, le sue parole suonano come un rimorso

Non è facile per nessuno accettare il fatto che Fabrizio Frizzi non apparirà più sul piccolo schermo. Tanti i colleghi e gli amici che l’hanno omaggiato mostrato in televisione alcune delle sue più belle esibizioni o scrivendo un post sui social. Tra questi c’è anche la bella Stefania Orlando che con lui ha condiviso Piazza Grande, il programma che negli ultimi anni ha assunto un altro nome: I fatti vostri.

La showgirl ha voluto raccontare a tutti la sua angoscia e il suo rammarico più grande quello di non essere stata più vicina al presentatore. Stefania ha dichiarato:

“Mi sento in colpa per non aver avuto il coraggio di chiamarlo durante la malattia.”

La showgirl, come tanti colleghi di Frizzi, era felicissima quando ha saputo della sua guarigione. La salute di Fabrizio stata a cuore a tutti, ma lei ha ammesso di non essergli stata molto accanto nell’ultimo periodo. Ed è esattamente questo il suo rimorso più grande.

Nel suo racconto tra le lacrime, e ricordi commoventi, è tangibile un senso di colpa forte per il fatto di non aver fatto parte integrante della quotidianità più recente del collega. La Orlando però giustifica la sua mancanza con queste parole:

“Ero sicura che lui non volesse farsi vedere sofferente, per questo non ho potuto salutarlo.”

Ricordando gli anni di lavoro insieme, la Orlando ha rivelato un aneddoto del passato, di quanto lei era agli inizi della sua carriera:

“Io ero piccola, avevo la smania di apparire. Da persona GRANDE lui mi capiva.”

Una persona grande quanto umile che nessuno potrà mai dimenticare. Colleghi e amici rimpiangeranno a lungo la sua scomparsa. Non possiamo che auguragli un buon viaggio.