Home Salute & Benessere La vitamina D ha un ruolo nella prevenzione del cancro?

La vitamina D ha un ruolo nella prevenzione del cancro?

CONDIVIDI

I nostri corpi hanno bisogno di vitamina D per aiutare a mantenere le nostre ossa sane. La vitamina D aiuta i bambini a costruire ossa forti e prevenire il rachitismo e gli adulti a evitare condizioni come l’osteoporosi che indebolisce le ossa e può causarne la rottura. E, pare, abbia un’ottima azione contro malattie quali il cancro e i tumori.

Vitamina D combatte il cancro?

Vitamina D combatte cancro e tumori?

Alcuni studi hanno trovato un collegamento tra bassi livelli di vitamina D e un rischio più elevato di cancro del colon-retto. Tuttavia, altri studi non hanno trovato alcun collegamento significativo.

Un editoriale pubblicato sul New England Journal of Medicine a novembre afferma che “permane una notevole incertezza sulla prevenzione del cancro con la vitamina D supplementare“.

È chiaro, tuttavia, che abbiamo bisogno della vitamina D per rimanere in salute. Le persone possono inserire la vitamina D dalla loro dieta, dagli integratori e dal sole.

Tuttavia, stare fuori al sole senza protezione espone le persone a raggi UV dannosi, che è un forte fattore di rischio per la maggior parte dei tumori della pelle. Ottenere, inoltre, troppa vitamina D, ad esempio, dall’assunzione di dosi molto elevate di integratori, può essere dannoso.

Un approccio intelligente alla vitamina D

L’epidemiologo della American Cancer Society, Marji McCullough,  offre questi suggerimenti:

  • Includere alimenti ricchi di vitamina D nella dieta: pesce grasso come salmone, trota, pesce spada e tonno. Uova e funghi contengono anche piccole quantità di vitamina D.
  • Il latte, compresa la soia e il latte di mandorla, è arricchito con vitamina D. Altri latticini, succo d’arancia e cereali possono anche aggiungere vitamina D. Leggi le etichette per essere sicuro.

Le persone di età compresa tra 1 e 70 anni dovrebbero ottenere una dose giornaliera raccomandata di 600 UI. I bambini di età inferiore un anno dovrebbero avere 400 UI e gli adulti di età superiore ai 70 anni, invece, 800 UI.

Se assumi un integratore di calcio, potresti già avere la giusta dose di vitamina D.

Studi precedenti sulla vitamina D e sul rischio di cancro non suggeriscono che siano necessari integratori ad alte dosi e non consigliano il fatto che la maggior parte delle persone debba controllare i propri livelli di vitamina D.

Tuttavia, se sei preoccupato dei tuoi livelli di vitamina D, consultati con il tuo medico.

Non saltare la protezione solare: l’esposizione al sole senza protezione aumenta il rischio di cancro della pelle.