Home Spettacolo La Vita in diretta, lite violenta tra Francesca Fialdini e Stefano Zecchi:...

La Vita in diretta, lite violenta tra Francesca Fialdini e Stefano Zecchi: ‘Che dignità ha?…

CONDIVIDI

Francesca Fialdini e Stefano Zecchi se le sono dette di tutti i colori durante La Vita in diretta: ecco cosa è successo tra i due

Fialdini

La puntata de La Vita in diretta del 26 settembre 2018 è stata caratterizzata da una violenta lite tra Francesca Fialdini ed il noto giornalista Stefano Zecchi, chiamato a partecipare ad un dibattito sul caso Asia Argento, argomento caldo del momento. A far infuriare la lite tra i due sarebbero state delle parole utilizzate dal giornalista, che la Fialdini non ha ritenuto appropriate.

I motivi della Lite

Nello specifico a far infuriare la presentatrice Francesca Fialdini sarebbe stata la posizione di Zenchi, che ha dichiarato

“Non trovo che sia così improbabile che una donna, una ragazza abbia delle attenzioni esagerate verso un maschio, un maschio che può essere anche attraente. Non vedo perché svilirlo in quel modo. Se capita ad una donna, è subito è una vittima, se è un ragazzo no”.

Il dibattito si è poi infiammato ancora di più quando la Fialdini ha fatto valere la sua tesi asserendo che l’essere infastidito e violentato sono due cose ben diverse ottenendo una eclatante risposta dal giornalista, il quale ha affermato:

“Ma vogliamo scherzare? Ma che razza di dignità avete? Questa è la dignità che devo ascoltare?”

E’ stata proprio questa risposta a mandare su tutte le furie la conduttrice che si è dovuta vistosamente aggrappare ai manici della sedia dove era seduta per trattenersi dall’avvicinarsi al giornalista.

La fine della diatriba

La furiosa lite, di cui è stata partecipe anche Barbara Alberti, è andata avanti ancora per qualche minuto con i due che hanno cercato di far valere le rispettive posizioni e si è conclusa con la dichiarazione di Zecchi:

“Lei non si attiene a niente, sta sbagliando e dovrebbe con dignità ritirare quello che ha detto perché è estremamente volgare”.

Insomma un brutto quarto d’ora di spettacolo italiano che fanno davvero venire voglia di spegnere la televisione.