Home Spettacolo La Vita in Diretta Estate, Sandra Milo e il cocomero: scena imbarazzante...

La Vita in Diretta Estate, Sandra Milo e il cocomero: scena imbarazzante in studio

CONDIVIDI

Nell’ultima puntata de La Vita in Diretta Estate, la conduttrice Andrea Delogu redarguisce Sandra Milo e la esorta a non commettere scivoloni televisivi.

Sandra Milo a “La Vita in Diretta Estate”

Siamo alle solite. Nell’ultima puntata de La Vita in Diretta Estate, noto programma di infotainment di Rai Uno, i co-conduttori Andrea Delogu e Marcello Masi si sono collegati, come di consueto, con le due inviate speciali Sandra Milo e sua figlia Debora Ergas.

Questa volta le due esuberanti inviate, in diretta dal Parco Nazionale del Circeo, si sono mostrate al pubblico di Rai Uno dal centro di un campo di cocomeri. Mentre Debora Ergas era intenta ad illustrare alcuni dei passaggi del lavoro degli agricoltori, sua madre Sandra Milo l’ha interrotta per rivolgersi alla conduttrice:

“Ti voglio raccontare una cosa bellissima: come nasce il cocomero”

Sandra Milo approfondisce la storia del cocomero: grande imbarazzo nello studio de La Vita in Diretta Estate

Andrea Delogu, angosciata dal timore che il racconto di Sandra Milo potesse degenerare in risvolti hot e indecenti, ha immediatamente interrotto l’ottantasettenne, mettendola sull’attenti:

“Sandra, stai attenta!”

Quello di Andrea Delogu, tuttavia, è stato un allarmismo immotivato. Sebbene da oltre trent’anni l’effervescente attrice sia avvezza ad imbarazzanti scivoloni televisivi, questa volta ha seguito un ragionamento logico e privo di gaffes.

Con la sua inconfondibile aria da svampita, Sandra Milo ha ripreso il filo del discorso, ignorando con disinvoltura e nonchalance l’avvertimento della conduttrice. L’ottantasettenne toscana è entrata nei dettagli e ha spiegato quanto segue:

“Allora, la pianta fa due fiori: un fiore femmina e un fiore maschio. Il maschio insemina la femmina ed è solo la femmina che fa il frutto…”

Falso allarme. Una magra figura evitata per un pelo. Quello che poteva sembrare l’inizio di una clamorosa gaffe a sfondo sessuale, si è rivelata un’innocente lezione di frutticoltura.