Home Salute & Benessere La vera ragione per cui i tartufi sono così costosi

La vera ragione per cui i tartufi sono così costosi

CONDIVIDI

Se hai visto il “tartufo” in un menu accanto a patatine fritte o pasta, probabilmente hai fatto caso anche al prezzo esoso. Questo ingrediente unico rende più salato il conto e fa chiedere alla gente: perché i tartufi sono così costosi?

Cos’è un tartufo?

I tartufi sono rari, commestibili, funghi sotterranei o tuberi, simili ma diversi dai funghi. I funghi crescono al di fuori del terreno, ma i tartufi sono essenzialmente funghi sotterranei, poiché preferiscono crescere al buio.

Secondo il Boston Magazine, le “branchie” del tartufo che sono presenti insieme le spore di un normale pacchetto di funghi formano un sacco o un tartufo. E le fette di tartufo sono davvero fette di molte spore diverse.

Anche se tutti i tartufi crescono allo stesso modo, ci sono diverse specie di tartufo nel mondo. Le specie più note sono il bianco invernale, il nero invernale, il nero moscato, il nero muschiato, il nero cinese, il nero himalayano, il nero estivo, il nero autunnale e il tartufo bianco.

Sembra che ci siano anche più varietà e sottovarietà, ma non tutti valgono la pena di essere mangiati. Anche se sono commestibili, alcuni tartufi hanno un sapore orribile o non hanno alcun sapore. Quindi, solo perché la parola “tartufo” è lì, non significa che sia un prodotto delizioso.

Perché i tartufi sono così costosi?

I tartufi sono costosi per diversi motivi. Primo, non sono qualcosa che le persone possono facilmente piantare, coltivare o raccogliere – sono selvaggi e crescono in zone impervie.

I tartufi – di solito – fioriscono in luoghi dove c’è umidità nei giorni caldi e notti fresche. Crescono su alcuni tipi di alberi tra cui ci sono la quercia, pino e noccioli.

Le campagne italiane e francesi sono aree di coltivazione particolarmente popolari, ma alcune specie crescono anche nel Pacifico nordoccidentale e in Australia.

Crescono anche lentamente, hanno stagioni brevi e non durano a lungo una volta fuori dal terreno. In effetti, alcuni rapporti dicono che ci vogliono dai quattro ai sei anni per far crescere alcuni tipi di tartufo.

Dopo che finalmente sono cresciuti, il passo successivo è trovarli, cosa non facile. I “cacciatori” si affidano ad animali con un grande senso dell’olfatto per aiutare a trovare i tartufi.

Quando i tartufi maturano, rilasciano naturalmente composti maleodoranti, attirando animali come i maiali, secondo il New York Times. Questo potrebbe essere un problema, tuttavia, poiché questi suini possono anche mangiare i preziosi tartufi.

Ecco perché i cacciatori addestrano anche i cani a trovare questo pregiato alimento. Una volta che li vedono, i cacciatori scavano accuratamente i tartufi evitando i danni; un processo ad alta intensità di lavoro che spiega perché i tartufi sono così costosi.

Quali sono i tartufi più costosi?

Perché i tartufi sono così costosi è solo una parte della domanda. Perché la gente paghi molti soldi per loro è per il loro sapore e gusto.

Le persone descrivono il sapore del tartufo come “ammuffito”. Tuttavia, non tutti i tartufi sono uguali. La varietà più conveniente sono i tartufi neri perché hanno una stagione più lunga, sono congelabili e meno rari di altri tipi.

I tartufi bianchi sono più costosi in quanto sono rari, hanno una breve stagione, non congelano bene e sono più saporiti. Secondo la CNN, il tartufo bianco europeo può essere venduto fino a 3.600 dollari al chilo.

Meglio, comunque, mangiare il tartufo – in qualsiasi variante possibile – in un ristorante, in modo da avere la certezza di mangiare un fungo che sia commestibile e portato in tavola seguendo determinati standard qualitativi che rispettino le leggi vigenti in materia di igiene e preparazione.