Home Televisione La regina degli scacchi, la nuova serie Netflix imperdibile: trama e curiosità

La regina degli scacchi, la nuova serie Netflix imperdibile: trama e curiosità

CONDIVIDI

Nuova entusiasmante, intrigante e imperdibile serie Netflix: La regina degli scacchi. Trama e curiosità, ecco perché dovresti vederla subito.

la regina degli scacchi

La miniserie lanciata dalla piattaforma Netflix ad Ottobre 2020 intitolata La regina degli scacchi ha riscosso un enorme successo, una serie da tutti definita imperdibile.

Di cosa tratta la serie e perché non dovresti assolutamente perdertela?

La regina degli scacchi, miniserie Netflix

Il pubblico di Netflix sempre più esigente e ipercritico si è espresso sulla nuova miniserie La regina degli scacchi. L’appetito aumenterà sempre più ad ogni puntata man mano che il telespettatore si addentrerà nella trama, nel gioco e nella mente della prodigiosa Beth Harmon.

La protagonista della serie è una donna, l’attrice Anya Taylor-Joy, e nel mondo degli scacchi era raro che una donna partecipasse e fosse addirittura campionessa. La sua storia inizia dall’infanzia fino ai 22 anni circa, i telespettatori vivranno lei e con lei.

L’attrice ha conferito al personaggio un’intensità e un fascino ineguagliabile, aver lavorato con Shyamalan in Split l’ha senza dubbio ben forgiata professionalmente.

Trama intrigante e basata su un romanzo

La trama di questa miniserie è totalmente di fantasia e basata sul romanzo scritto nel 1983 da Walter Tevis.

Il romanzo si chiama Queen’s Gambit che tradotto significa ‘lo sgambetto della donna’ e si riferisce ad una particolare mossa vincente degli scacchi. Il titolo in italiano della serie Netflix è però per l’appunto La regina degli scacchi.

La trama gira intorno alla protagonista, una bambina prodigio con una passione per gli scacchi. Vuole diventare maestra di scacchi ma combatte con la solitudine, la dipendenza da alcool e psicofarmaci.

Amori travagliati e difficili percorreranno la strada della protagonista ma anche una buona dose di riscatto personale. Elisabeth, la protagonista giovane prodigio, è orfana e intellettualmente estremamente dotata. Fa molta fatica a relazionarsi con gli altri e ad inserirsi nella società ma un custode le insegnerà come giocare con gli scacchi.

Negli scacchi Elisabeth troverà la sua strada.

Un ottimo lavoro quello fatto dal regista e sceneggiatore Scott Frank, in solo 7 puntate ha creato un capolavoro che ha conquistato una platea di telespettatori: una colonna sonora graffiante e originale ideata da Carlos Rafael Rivera, le immagini e le fotografie a cura di Steven Meizler.

Si legge su Tpi.it che non era esattamente prevista una seconda stagione di La regina degli scacchi, Davis non lo aveva assolutamente previsto e non è d’accordo. Avendo però riscosso questo gran successo potrebbe esserci speranza che la storia di Beth continui.