Home News La prigionia di Navalny, “un attacco cardiaco è questione di giorni”

La prigionia di Navalny, “un attacco cardiaco è questione di giorni”

«Rischia di morire da un momento all’altro.» A lanciare l’allarme è Anastasia Vasilyev, il medico personale del dissidente russo.

Navalny
Alexey Navalny

Colpito da mal di gola, dolori alla schiena e intorpidimento degli arti, Alexey Navalny chiede cure mediche adeguate. Per ottenerle ha iniziato lo sciopero della fame lo scorso 31 marzo.

Condizioni gravi e nessuna cura

Tre medici, tra cui Vasilyev e il cardiologo Yaroslav Ashikhmin, hanno fatto richiesta formale di entrare immediatamente all’interno del carcere di Pokrov.

«È questione di giorni»

Affermano su Facebook, spiegando che i reni del 44enne sono compromessi e c’è il rischio imminente di arresto cardiaco.

La scorsa estate Navalny era scampato alla morte per avvelenamento di cui ha accusato fin dall’inizio il Cremlino, con prove al seguito.

Ma il novichok (il potente agente nervino) ne ha affievolito la salute.

Leggi anche –> L’oppositore del Cremlino Navalny è stato arrestato, dopo essere atterrato a Mosca

Ora l’astensione dal cibo ha provocato un ulteriore peggioramento, secondo i medici.

L’uomo è arrivato a 76 chilogrammi. Ne ha persi 9 in circa tre settimane, secondo quando riferisce la moglie dopo averlo visitato insieme alla figlia.

Leggi anche –> Il critico russo del Cremlino Alexey Navalny nell’aula del tribunale di Mosca

L’appello di attori e accademici

Ieri 16 maggio le colonne del quotidiano Le Monde hanno ospitato la supplica di 70 artisti, attori e accademici a Vladimir Putin.

Tra i firmatari ci sono Benedict Cumberbatch, Jude Law e Vanessa Redgrave.

La richiesta è di garantire adeguate cure al suo più strenuo oppositore.

Intanto i sostenitori di Navalny si stanno mobilitando “per la più grande protesta della Russia moderna”.

Sono paertite le registrazioni su un sito web. Hanno già raggiunto le 444mila adesione. Appena si arriverà a 500mila verrà stabilito il giorno della manifestazione.

 

Leggi anche –> Manifestazioni per Navalny, la polizia tenta di fermarle prima che abbiano inizio