Home Salute & Benessere La dieta dell’acqua funziona? Ecco i 5 pericoli legati alla perdita di...

La dieta dell’acqua funziona? Ecco i 5 pericoli legati alla perdita di peso

CONDIVIDI

Molte persone digiunano a causa di vari motivi, come atti religiosi o spirituali, preparazione per una procedura medica o per perdere peso. In pratica, assumono solo acqua: ecco i rischi che si corrono.

La dieta dell’acqua può aiutare a ridurre il rischio di alcune malattie croniche e permettere al corpo di eliminare le cellule vecchie, incentivando la creazione di quelle nuove. Tuttavia, questo approccio non è adatto a tutti.

La presenza di acqua nell’organismo comporta numerosi benefici per la salute, ma limitare il consumo di qualsiasi cibo potrebbe anche portare a problemi di salute.

1. Perdere il peso sbagliato

La dieta dell’acqua è nota per causare una perdita di peso più rapida poiché riduce significativamente l’entrata di calorie nel corpo.

La ricerca ha dimostrato che una persona può perdere fino a 2 chili al giorno, ma questo peso proviene effettivamente dall’acqua, dai carboidrati e dalla massa muscolare.

“Si perde più massa muscolare rispetto alle persone che perdono peso da una riduzione calorica raccomandata di 500-800 calorie al giorno dal loro consumo normale“, sostiene Julie Upton, dietista e co-fondatrice di Appetite for Health.

2. Disidratazione

Sì, una persona può ancora sperimentare la disidratazione mentre fa la dieta dell’acqua.

Il motivo sta nel fatto che il 20-30% dell’acqua nel corpo proviene dal cibo.

3. Ipotensione ortostatica

L’ipotensione ortostatica è una delle condizioni più comuni nelle persone che portano avanti la dieta dell’acqua. Provoca un calo significativo della pressione sanguigna. L’ipotensione ortostatica si verifica comunemente quando una persona si alza improvvisamente, provocando vertigini e potenzialmente svenimento.

4. Peggioramento delle condizioni mediche

Nonostante abbia benefici medici, la dieta dell’acqua può anche aumentare gli effetti di alcune condizioni, come la gotta, il diabete, la malattia renale cronica e il bruciore di stomaco.

Il digiuno può danneggiare i reni nelle persone con malattia renale cronica, aumentare la produzione di acido urico e l’acidità di stomaco a causa della mancanza di cibo da digerire.

5. Disturbi alimentari

Studi precedenti hanno mostrato che alcune persone che cercano di perdere peso possono effettivamente sperimentare l’effetto opposto della dieta dell’acqua. Si è scoperto che il digiuno causa disordini alimentari, come la bulimia, specialmente negli adolescenti.