Home Spettacolo Kate Middleton ‘George ha già capito di essere «diverso»’: la rivelazione privata

Kate Middleton ‘George ha già capito di essere «diverso»’: la rivelazione privata

CONDIVIDI

Parole che fanno già immaginare il triste destino del Principe George, Kate Middleton rivela tutto sul suo primogenito

Kate Middleton, George è diverso dai fratelli
Kate Middleton e George

Il primogenito di casa Cambridge, il Principe George, è più grande di qualche anno di Charlotte e di Louis. I figli di Kate Middleton e del Principe William vengono trattati allo stesso modo dai genitori, ma stanno emergendo comunque delle differenze tra i tre.

In particolare, il Principe George si è reso conto di essere “diverso”, scopriamo insieme in quali occasioni…

Kate Middleton, George diverso dai fratelli

Un destino già scritto quello per il piccolo di Kate Middleton. Il Principe George è il terzo in linea di successione al trono. Prima di lui ci sono il nonno, il Principe Carlo, che secondo le previsioni potrebbe anche non sedersi mai sul trono, dopo di che c’è il Principe William.

In quanto erede al trono, il piccolo viene spesso “prelevato” per alcuni servizi fotografici assieme a nonno Carlo e alla bisnonna, la regina Elisabetta:

“Sente che ci sono delle differenze con Charlotte e Louis, nonostante William e Kate trattino i loro figli nello stesso modo.”

I timori di William

Il piccolo George ha solo 7 anni e probabilmente non è a conoscenza delle dinamiche reali, delle regole e del protocollo nobiliare.

Nonostante ciò, pare abbia già intuito di essere diverso rispetto alla sorella Charlotte e al piccolo fratellino Louis. L’unico motivo per cui viene trattato diversamente soprattutto dallo staff della famiglia reale, è, appunto, la linea di successione al trono.

“Ha capito che ci sono parecchie differenze perché spesso lo staff reale preleva solo lui per realizzare servizi fotografici assieme agli eredi diretti alla corona.”

I suoi genitori, però, pare non vogliano che il piccolo viva la vita in funzione di diventare re, ed è per questo che lo tengono impegnato con attività “normali”.

“A baby George sarà comunicato gradualmente che in futuro diventerà re, servirà tempo.”

In questo contesto si inseriscono i timori del Principe William, che ricorda come, sin dalla sua stessa nascita, non abbia avuto potere decisionale sul percorso di vita in quanto erede al trono.

“Non vuole che succeda lo stesso a suo figlio.”

https://www.instagram.com/p/B6YEyFpHoFq/