Home News Juventus, si lavora per portare a Torino un terzino ed un attaccante

Juventus, si lavora per portare a Torino un terzino ed un attaccante

CONDIVIDI

Diversi i nomi associati alla formazione bianconera nelle ultime ore, intenta a costruire una squadra per il prossimo anno possibilmente ancora più forte.

Nonostante la brutta sconfitta rimediata a Milano per 4-2 ad opera dei rossoneri, la Juventus è già tornata a lavoro. Non solo allenamenti in vista del prossimo e delicatissimo scontro con l’Atalanta, il direttore sportivo Paratici starebbe lavorando non poco in queste ore per regalare a Sarri una punta da affiancare a Dybala e Ronaldo, intoccabili in questo momento.

Il nome più caldo, come già scritto anche da noi, sarebbe quello di Arkadiusz Milik del Napoli. Secondo quanto riportato da “Gol Digital”, testata spagnola, l’attaccante polacco sarebbe ormai prossimo a vestire la maglia bianconera avendo già le società raggiunto un accordo sulla base di 35 milioni di euro. Ancora non si sa però se all’interno della trattativa verranno inseriti Federico Bernardeschi, da diversi mesi in uscita, o addirittura Luca Pellegrini, sul quale c’è un forte interesse del Napoli mentre la Juventus non sarebbe interessata a riportare “a casa” il giocatore dal prestito.

La formazione allenata da Maurizio Sarri, infatti, si accontenterebbe di trarci una plus valenza dall’acquisto del terzino, preferendo puntare su altri nomi per il ruolo di vice Alex Sandro o addirittura da co-titolare. Uno dei terzini più chiacchierati di questo mercato è sicuramente David Alaba del Bayern Monaco il quale sembrerebbe sul piede di partenza, anche se il giocatore austriaco, stando ad alcune indiscrezioni, sarebbe più interessato ad un futuro nel campionato spagnolo. Di conseguenza, complice anche l’ottimo campionato disputato sin ora, la Juventus starebbe pensando a Robin Gosens dell’Atalanta.

Nonostante sia un giocatore prevalentemente offensivo, infatti, Sarri è convinto di poterlo adattare in una difesa a 4 come fatto proprio quest’anno con Juan Cuadrado. Inoltre il basso costo del giocatore, condito dall’ottimo rapporto fra le due società, renderebbe questa opzione sicuramente la più abbordabile e conveniente per i campioni d’Italia.