Home News Juventus, addio Sarri ma già si fa strada il suo successore

Juventus, addio Sarri ma già si fa strada il suo successore

CONDIVIDI

Dopo l’ottima esperienza da giocatore il “Maestro” è pronto ad una nuova avventura alla guida dell’Under 23.

Essere l’allenatore di un club abituato a vincere, o più in generale di una grande squadra non è mai semplice, si è spesso oggetti di critiche anche per un semplice passo falso commesso nel corso del campionato. E’ proprio quello che sta succedendo all’attuale allenatore della formazione bianconera, Maurizio Sarri, che, sopratutto a causa della sconfitta in finale di Coppa Italia proprio contro la sua ex squadra, il Napoli, ha subito diverse contestazioni ad opera della tifoseria. Se la Juventus, infatti, dovesse fallire anche l’assalto alla Champions League il futuro dell’allenatore non sarebbe più così scontato.

Ad ulteriore prova di ciò è la notizia dell’ingaggio di Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus Under 23, formazione che attualmente milita in serie C. Non un nome a caso quello del “Maestro” che potrebbe seguire in un futuro le orme di diversi altri campioni del passato come Zidane o Guardiola, entrambi capaci di entrare nella storia dei loro rispettivi club, il Barcellona per il tecnico spagnolo, il Real Madrid per l’ex numero 10 della Francia, sia come giocatori sia come allenatori. Entrambi i mister sopracitati, infatti, sono stati in grado di portare alla vittoria della Champions League il proprio club e magari sarà proprio Pirlo a regalare il prossimo trofeo europeo alla Juventus.

Ricordiamo, infine, che la Juventus Under 23 viene da una brillante vittoria in Coppa Italia di Serie C ai danni della Ternana. Ha salutato con una vittoria in rimonta quindi l’ex allenatore della formazione, Fabio Pecchia, il quale con questo successo permetterà ai giovani bianconeri di partecipare ai play off validi per la promozione in serie B. A segno nella finale per i bianconeri Brunori prima su calcio di rigore al 12′ e successivamente, al 45′, a regalare la vittoria ed il primo trofeo alla squadra, Rafia.