Home Spettacolo Justine Mattera costume tutto bagnato diventa trasparente: lo shooting è rovente

Justine Mattera costume tutto bagnato diventa trasparente: lo shooting è rovente

CONDIVIDI

Justine Mattera e gli scatti hot al limite dell’illegale sotto la doccia, infiammano il web. Ecco le foto piccanti del fotografo Vincenzo Tasco.

justine mattera

Justine Mattera ha condiviso sul suo profilo Instagram, degli scatti molto hot al limite dell’illegale. La showgirl ha postato molte foto in costume, alcune sotto la doccia ed ha infiammato il web.

Gli scatti in vacanza

Justine Mattera all’età di 49 anni, può ancora permettersi scatti bollenti. Ha pubblicato su Instagram una serie di foto scattate durante le sue vacanze a Le Cale di Otranto in Puglia. La showgirl di origine americana è molto attiva sui social ed è molto costante ed assidua nella pubblicazione delle immagini durante la sua vita quotidiana.

Ora la possiamo vedere mentre in scatti molto provocanti. La vediamo sotto la doccia mentre cerca refrigerio dalla calura. È in costume intero, verde scuro con i brillantini e sfoggia capelli corti, biondi e ovviamente bagnati. I suoi follower e fan sono impazziti e le hanno lasciato moltissimi commenti d’apprezzamento.

Le critiche per la magrezza

Sono arrivate puntuali anche alcune critiche perché in alcuni scatti Justine Mattera si è mostrata molto dimagrita. Si capisce che la showgirl è dedita a costante allenamento. Alcuni follower le hanno consigliato di mettere su qualche chilo, perché eccessivamente magra.

A inizio giugno aveva risposto ai follower preoccupati, spiegando il proprio percorso e l passione per lo sport:

“Le piscine sono finalmente riaperte. Di tutti gli sport che pratico, è il nuoto che mi ha formata. Ho imparato a nuotare a 3 anni. Mia madre insegnava nuoto all’Eastern Queens YMCA.”

Ha poi raccontato la sua carriera agonistica e di lavoro:

“Le prime gare le ho fatte a 7 anni, poi i campionati dello Stato di New York a 12 anni e, infine, le nazionali. Ho nuotato per la squadra della città di New York e alle nazionali di salvataggio (open water). All’università ho invece fatto nuoto sincronizzato. Ho poi smesso e per anni ho fatto altro, ballando quotidianamente in televisione. Sono tornata a nuotare nel 2017 per fare il mio primo triathlon. Mi alleno ancora, in attesa di nuove sfide”