Home Cronaca Julen il bimbo caduto nel pozzo, parla il soccorritore Nicolas:” E’stato terribile…”

Julen il bimbo caduto nel pozzo, parla il soccorritore Nicolas:” E’stato terribile…”

CONDIVIDI

Julen, il bimbo caduto nel pozzo, parla Nicolas: ” Ho trovato io il corpo del piccolo Julen, è stato terribile”. Il racconto straziante del soccorritore

La storia di Julen, ha commosso il mondo intero. A distanza di giorni, si fa ancora fatica a sopportare un dolore cosi forte. Il piccolo Julen aveva soltanto 2 anni quando è caduto nel pozzo, dove ha trovato la morte.

I soccorritori spagnoli, sono intervenuti immediatamente, ma il pozzo risultava troppo stretto per entrarci. Ci sono voluti ben 13 giorni, ma purtroppo per Juien non c’è stato molto da fare.

Uno dei primi soccorritori che ha visto il corpo del piccolo Julen è stato proprio Nicolas Rando:

«È toccato a me scendere per primo. È stato terribile»

Nicolas Rando fa parte del Greim, il team di salvataggio della Guardia Civile Spagnola, che ha tentato in tutti i modi di salvare il piccolo bambino. Si sono mosse circa 300 persone, tra cui anche molti volontari. Nicolas è’ stato il primo a raggiungere il corpicino, attraverso il tunnel costruito in verticale, ma il bimbo, era ormai già morto.

«Laggiù non c’erano turni. Rimanevamo lì fino a quando non ne potevamo più. Sono finito in buchi più stretti e claustrofobici, ma quello… Alzi lo sguardo e pensi: ‘Se succede qualcosa qui …», ha detto. Rando è il padre di un bambino di 4 anni. A Diario Sur ha raccontato come ogni mattina di quei 13 giorni di salvataggio il bambino gli ha chiesto: “Papà, oggi salverai Julen?”.