Home Cronaca Joseph Capriati, le condizioni del deejay accoltellato dopo una lite: il padre...

Joseph Capriati, le condizioni del deejay accoltellato dopo una lite: il padre resta in carcere

CONDIVIDI

L’accusa per il 61enne, guardia penitenziaria in pensione, è di tentato omicidio.

condizioni Joseph Capriati

Le ultime novità sulle condizioni del giovane dj, ricoverato all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta.

La lite e la corsa in ospedale

Una discussione familiare, culminata con il ferimento di un giovane di 33 anni, Joseph Capriati, famoso deejay e produttore musicale, originario di Caserta.

A colpirlo, con una coltellata all’addome, è stato il padre, arrestato e condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere con l’accusa di omicidio volontario.

Joseph, all’anagrafe Giuseppe, è stato immediatamente trasferito all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, in gravi condizioni.

La coltellata inferta dal padre, guardia penitenziaria in pensione, gli ha perforato un polmone, il che ha reso necessario un intervento d’urgenza.

Le condizioni del deejay

Come riferisce anche Fanpage, la prognosi resta riservata, ma Joseph Capriati non sarebbe più in pericolo di vita.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, la lite tra il giovane produttore ed il padre sarebbe scoppiata per futili motivi.

Dalle offese, i due sarebbero passati a schiaffi e spintoni, nonostante la madre ed il fratello del 33enne avessero provato a dividere i due litiganti.

In pochi istanti la discussione è degenerata, fino a che Joseph non ha colpito il padre con un pugno.

L’uomo, in un gesto d’impeto, avrebbe afferrato un coltello da cucina e avrebbe accoltellato il figlio.

Il 61enne si è dimostrato molto collaborativo con gli inquirenti per aiutarli a ricostruire gli istanti prima della violenza e, stando al resoconto dei suoi legali, sarebbe “devastato” per quanto successo.

L’agenzia del giovane deejay, la Parallel, ha confermato il miglioramento delle sue condizioni, ringraziando quanti, in questi giorni, hanno lasciato messaggi di affetto e vicinanza per Joseph.

“Ti aspettiamo presto nuovamente in Comune per programmare insieme qualche bella iniziativa per la nostra città. La tua Caserta è con te”,

anche il sindaco della città di Caserta, Carlo Marino, ha confermato la riuscita dell’operazione d’urgenza cui è stato sottoposto il deejay.

Joseph da tempo vive stabilmente in Spagna, ma era rientrato a Caserta durante le festività natalizie, per trascorrere un po’ di tempo con la sua famiglia.