Home Politica Istat, Pil miglioramento nel 2018: confermata recessione tecnica

Istat, Pil miglioramento nel 2018: confermata recessione tecnica

CONDIVIDI

L’Istat conferma che il Pil del quarto trimestre è migliorato ma la recessione viene confermata

Istat, Pil miglioramento nel 2018: confermata recessione tecnica

La recessione già precedentemente comunicata dal premier Monte viene confermata, anche se l’Istat conferma un aumento del Pil durante il quarto trimestre del 2018.

La recessione italiana

La situazione economica italiana sembra proprio non andare bene e non riprendersi. Lo conferma anche il premier Giuseppe Conte che aveva già anticipato con un documento tecnico la dichiarazione del Paese in fase di recessione.

Il Ministro dell’Economia – Giovanni Tria – era intervenuto da Washington proprio per analizzare le parole del premier e cercando di comunicare agli italiani a “non drammatizzare”, nonostante i dati non fossero ottimali

I dati tecnici

Riprendendo nuovamente le parole del Premier,  la recessione dovrebbe essere di breve tempo e non ci sarà da preoccuparsi. Infatti da giugno dovrebbe essere prevista una ripresa di grande importanza.

La manovra ha fatto spingere il Governo un po’ oltre, riuscendo ad evitare un’infrazione. Ora l’italia entra in un periodo di sperimentazione, dove l’economia è destinata a crescere in maniera “robusta e duratura”.

Come si evince da Il Sole 24 Ore, durante il quarto trimestre del 2018 il Pil è sceso dello 0,1% con una stima di rialzo a fine gennaio pari a 0,2%.

Per quanto riguarda il Prodotto Interno Lordo non ci sono ancora dei dati certi, ma sembra che il tutto sia andato al ribasso. L’Istat conferma quindi la previsione di Conte e decreta la rescissione tecnica italiana.