Home News Israele-Emirati: Donald Trump annuncia un possibile accordo di pace storico

Israele-Emirati: Donald Trump annuncia un possibile accordo di pace storico

CONDIVIDI

Trump, attraverso il suo profilo Twitter, ha annunciato un accordo di pace storico Israele-Emirati. Intanto, Israele rinuncia alla Cisgiordania.

Trump accordo di pace

Trump spiega che, l’accordo di pace, servirà a stabilire delle relazioni diplomatiche piene.

L’annuncio su Twitter

Trump ha annunciato un accordo di pace storico su Twitter. Come si legge proprio dal suo tweet, egli ha scritto:

“Enorme svolta oggi! Storico accordo di pace tra due nostri grandi amici, Israele e Emirati Arabi”.

Un accordo che dovrebbe stabilire delle relazioni più complete tra i due Paesi. Tra questi accordi dovrebbe figurare anche lo stop alle annessioni delle terre già occupate dai palestinesi. Lo scopo di questi ultimi, infatti, è la creazione di uno Stato futuro.

Per lo stesso Trump, l’intesa sarebbe un grande passo in avanti ed una svolta ma anche una vittoria politica da potersi spendere alle elezioni. Egli ha promesso che, se dovesse essere rieletto, procederà ad un accordo con l’Iran.

La comunicazione dell’accordo è stata fatta oggi, 13 agosto, alla Casa Bianca dal presidente in presenza di alcuni suoi collaboratori. Tra questi il genero-consigliere Jared Kushner, architetto del piano di pace.

Israele rinuncia alla Cisgiordania

Mike Pompeo, segretario di Stato Usa ha definito la giornata di oggi come storica per gli accordi in Medio Oriente. Si spera in una serie di altri piani che mettano finalmente la parola fine a 72 anni di tensioni.

Intanto, Israele ha già rinunciato all’annessione della Cisgiordania. A comunicarlo è stato il principe ereditario degli Emirati Mohammed Bin Zayad. Il principe più che di accordo di pace ha parlato soltanto di normalizzazione delle relazioni, attraverso Twitter. Israele e gli Emirati si verranno incontro per creare una road map.

Non è mancato anche il tweet di Banjami Netanyahu. Quest’ultimo ha commentato l’accordo come una enorme svolta.

Non sono stati dello stesso entusiasmo Hamas e la Jihad islamica che hanno attaccato l’annuncio. Per loro, infatti, ogni normalizzazione con Israele è un tradimento.