Home News INPS, pensione: per chi è il doppio assegno mensile da 1.171,80€

INPS, pensione: per chi è il doppio assegno mensile da 1.171,80€

CONDIVIDI

I casi particolari in cui l’INPS eroga mensilmente un doppio assegno per la pensione di invalidità: ecco quali soggetti possono averlo.

Se una persona soffre di una patologia piuttosto grave ha il diritto di richiedere la pensione di invalidità civile e in alcuni casi anche l’assegno di accompagnamento.

Sono due sostegni economici erogati dall’INPS a certe categorie di soggetti in base ad autonomia e stato di salute.

Quando puoi ottenere un assegno mensile doppio del valore di 1.171,80€?

INPS, pensione di invalidità totale e accompagno

Se il soggetto è affetto da una patologia invalidante può richiedere dei sostegni economici allo stato: contributi economici e agevolazioni che in base a certi requisiti otterrà dall’INPS.

La pensione di invalidità civile e anche l’assegno di accompagnamento sono due contributi agevolanti destinati agli invalidi (100%) ed erogati dall’INPS.

Ci sono molti casi in cui l’INPS eroga la pensione di invalidità: almeno 12 malattie ti permetteranno di richiederla e poterne usufruire senza alcun dubbio.

Quando una persona è affetta al 100% da invalidità civile e non è autonoma nella sua quotidianità può chiedere aiuto allo Stato per migliorare la qualità, economica e non, della propria vita. In questo caso alla pensione si aggiunge un altro assegno erogato sempre dall’INPS.

Chi può avere il doppio assegno: invalidità e accompagno

Allo stato di salute designato come totale invalidità può affiancarsi un limite di tipo reddituale: 8.469,63 euro individuale o 14.447,42 euro se l’invalido è coniugato. Se il limite reddituale è superato non è possibile usufruire dell’agevolazione.

Nei casi in cui il soggetto è anche impossibilitato a deambulare oppure ad essere pienamente autosufficiente nei semplici gesti di vita quotidiana, allora il soggetto invalido può richiedere l’assegno di accompagnamento.

L’assegno di accompagnamento è stato istituito negli anni ’80 dalla Legge 18/1980 e prevede l’erogazione mensile di 520,29€ al soggetto invalido che ne necessita.

Nel caso in cui la persona è invalida al 100% e non autosufficiente potrà ricevere un assegno mensile doppio dall’INPS. Il valore totale dell’assegno costituito da pensione di invalidità e accompagnamento è quindi di 1.171,80 euro.

LettoQuotidiano.it è stato selezionato nella nuova app di Google News. Per rimanere sempre aggiornato clicca qui e poi sulla stellina “Segui”