Home Cronaca “Sono ancora scossa” Incidente sul volo Ryanair Napoli-Treviso, la testimonianza esclusiva di...

“Sono ancora scossa” Incidente sul volo Ryanair Napoli-Treviso, la testimonianza esclusiva di un passeggero

CONDIVIDI

Ryanair fumo dalla turbina dell’aereo sul volo Napoli -Treviso. Panico e paura tra i passeggeri, il racconto agghiacciante di una testimone

Ryanair
Volo Ryanair, perdita d’olio dalla turbina, passeggero racconta la sua testimonianza

Grande paura per il volo Ryanair Napoli-Treviso, circa 170 passeggeri in panico. L’aereo secondo quanto riportato, sarebbe atterrato regolarmente a Treviso alle 7.54. I soccorsi sono giunti sul luogo su esplicita richiesta del personale di bordo, il quale accortosi di un problema alla turbina, ha richiesto assistenza durante l’atterraggio. 

Una volta completata la fase di atterraggio il personale aeroportuale ha rilevato la presenza di una perdita di olio all’interno della turbina dell’aereo.

Panico sul volo 737, il racconto di una testimone

Per fortuna l’aereo è riuscito ad atterrare perfettamente e senza riportare alcun tipo di danno, ne ai passeggeri ne al veicolo stesso. Gli ingegneri e i tecnici aeroportuali, hanno comunque preso in custodia il mezzo per effettuare controllo e verifiche tecniche, mentre ai passeggeri che attendevano il volo di ritorno  nella città partenopea, è stato messo prontamente a disposizione un altro aereo.

Nonostante il personale di bordo si fosse accorto del problema ha deciso di non informare i passeggeri di quanto stava accadendo.. Questa decisione è stata presa sopratutto per non scatenare il panico tra i passeggeri evitando cosi possibili disagi e garantire la massima sicurezza a bordo. Tra i passeggeri del volo, un testimone che ha scelto di rimanere anonimo, ha voluto rilasciarci in esclusiva la sua testimonianza diretta:

“Intorno alle 7,la hostess di volo ha comunicato a tutti i passeggeri che l’aereo sarebbe atterrato con 25 minuti di anticipo, trascorsa la mezz’ora eravamo ancora in alta quota ma molti passeggeri come me si sono accorti di un cambio di traiettoria.
Molti hanno notato che l’aereo ha fatto più giri su Verona, vedendo dall’alto l’arena.

Le hostess probabilmente non hanno detto nulla per non scatenare il panico L’aereo è difatti atterrato circa 30 minuti dopo l’orario comunicato dallo staff .

iNOLTRE L’IMPATTO SUL SUOLO DURANTE L’ATTERRAGGIO NON è STATO DEI MIGLIORI, INFATTI LA FRENATA è STATA BRUSCA, TANTO CHE SIAMO SOBBALZATI TUTTI dai sediolini.

aBBIAMO AVUTO TANTA PAURA.

la testimone continua dicendo-

“Ho saputo la reale entità del problema solo dopo, quando ho ricevuto la telefonata di mio padre che aveva appreso tutto dai tg. La verità è stato sCIOccante, fortunatamente è andato tutto per il meglio, ma sono ancora scossa al pensiero che sarebbe potuta finire male”