Home Casi Incidente Ponte Milvio, emerge la verità dai risultati dell’autopsia: Pietro Genovese rischia...

Incidente Ponte Milvio, emerge la verità dai risultati dell’autopsia: Pietro Genovese rischia l’arresto

CONDIVIDI

L’incidente a Ponte Milvio continua ad avere qualche punto interrogativo, ma i test e i risultati dell’autopsia potrebbero dare delle risposte

Incidente Ponte Milvio
Incidente Ponte Milvio

Sono emersi i risultati dell’autopsia svolta sulle due ragazze a seguito dell’incidente a Ponte Milvio e ora Pietro Genovese potrebbe essere arrestato.

I test positivi di Pietro Genovese

Come evidenzia Repubblica, gli inquirenti stanno decidendo – e hanno circa 24 ore – se il destino di Pietro Genovese sarà direttamente in galera oppure agli arresti domiciliari.

Il figlio del regista è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di duplice omicidio stradale e non ha superato positivamente il test di alcol e droga. Il suo tasso alcolemico è risultato a 1.4 – tre volte più alto di quanto detti la legge – ed è positivo al test su cannabis e cocaina.

Questo dettaglio potrebbe portarlo dietro le sbarre a prescindere dalla dinamica dell’incidente.

Il ragazzo nella notte tra sabato e domenica ha investito Gaia e Camilla, in una strada molto trafficata e frequentata. Si è fermato dopo il violento impatto e ha chiamato subito i soccorsi e poi i suoi genitori. Secondo la relazione – come si evince sempre dal quotidiano – il ragazzo sarebbe andato ad una velocità di 80 Km/h:

“non mi sono accorto di loro, non le ho viste”

Gaia e Camilla, sempre secondo la relazione, avrebbero attraversato quella strada a scorrimento veloce lontane dalle strisce pedonali e con semaforo verde per gli automobilisti.

Lo scorso ottobre era già stata ritirata la patente a Pietro Genovese per 15 giorni, per un cumulo di punti sommati in negativo tra sorpassi e soste non consentite.

I risultati dell’autopsia di Gaia e Camilla

Sul corpo di Gaia e Camilla è stata svolta l’autopsia e dai primi risultati – riportati da Repubblica – è emerso che le due giovani siano decedute a seguito dello sfondamento della scatola cranica. Le ragazze sono morte sul colpo.
Questo causato dall’impatto violento con l’auto del ragazzo. Ci sarebbero poi altre fratture ma non sono emersi segni di trascinamento, per questo si esclude che le due giovani vittime siano state colpite da altre auto – come ipotizzato in queste ore da alcuni testimoni.

Altri dettagli nelle prossime ore.