Home Cronaca Incidente nel silos a Cuneo: in coma irreversibile anche il fratello della...

Incidente nel silos a Cuneo: in coma irreversibile anche il fratello della vittima

CONDIVIDI

Si spengono le speranze per Francesco Gennero, il 25enne che aveva cercato di salvare il fratello minore, rimasto vittima di un incidente nell’azienda di famiglia a Cavallermaggiore.

incidente nel silos cuneo

Il dramma risale allo scorso 3 settembre. Per Davide Gennero, fratello minore di Francesco, non c’era stato nulla da fare.

L’incidente nel silos

Un drammatico incidente costato la vita a due giovani fratelli quello avvenuto nel silos di un’azienda agricola a Cavallermaggiore, provincia di Cuneo, lo scorso 3 settembre.

I due fratelli, Francesco e Davide Gennero, 25 e 22 anni, stavano facendo dei controlli al silos, colmo di mangime, quando sarebbero stati investiti dalle esalazioni dei gas.

Il primo a perdere i sensi era stato Davide. Il fratello maggiore aveva quindi cercato di tirarlo fuori, ma era stato investito anche lui dai gas.

I due erano quindi precipitati in fondo al silos. A tirarli fuori era stato il padre, che aveva tentato il massaggio cardiaco ad entrambi, fino all’arrivo dei soccorsi.

Per il più giovane, Davide, non c’era stato nulla da fare.

Si spengono le speranze anche per Francesco

Il fratello maggiore, trasferito in elisoccorso, era stato ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Savigliano. Il 25enne è ormai in coma irreversibile da 3 giorni e, come riferisce anche Tgcom24, si attende il parere legale della commissione medica per dichiararne la morte cerebrale.

Il ragazzo aveva tentato di salvare il fratello Davide, ma era stato lui stesso investito dai gas letali. Il 22enne è morto per aver inalato gli odori tossici dei mangimi a base di mais.

Sconvolta la famiglia dei due fratelli, ma anche l’intera comunità di Cavallermaggiore, paesino tra le Langhe e le Alpi, nella pianura cuneese. L’azienda dei Gennero è molto conosciuta in zona.