Home Cronaca Incidente a Monterenzio, non ce l’ha fatta il centauro 42enne: addio a...

Incidente a Monterenzio, non ce l’ha fatta il centauro 42enne: addio a Leonardo Saffayeh

Il drammatico incidente è avvenuto nella tarda mattinata di venerdì tra le colline della Valle del Sillaro.

incidente Monterenzio

La vittima era stata trasferita in gravi condizioni all’ospedale Maggiore. Questa mattina la tragica notizia del suo decesso.

Incidente a Monterenzio

Un drammatico schianto, costato la vita ad un uomo di 42 anni, Leonardo Saffayeh.

L’incidente, in cui sono rimaste coinvolte una moto Bmw Adventure ed un Suv Wolksvagen, è avvenuto nella tarda mattinata di venerdì sulle colline tra Monterenzio e la Valle del Sillario, provincia di Bologna.

Per cause ancora in corso di accertamento, il centauro avrebbe perso il controllo del mezzo, schiantandosi contro un’auto, proveniente in direzione opposta.

Le condizioni di Leonardo Saffayeh sono apparse subito molto gravi, tanto che il motociclista è stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale Maggiore di Bologna.

La situazione si è poi aggravata, fino al decesso, avvenuto nella tarda serata di ieri.

Leggi anche –> Ascoli, tragedia alle cascatelle di Castellano: 17enne si tuffa nel fiume e muore

La dinamica dello schianto

Sul luogo dell’incidente, oltre ai sanitari del 118, sono accorsi anche i vigili del fuoco e i militari dell’Arma.

I pompieri hanno estratto il corpo del 42enne, finito sotto al Suv, e lo hanno poi affidato alle cure dei sanitari.

Ad allertare i soccorsi è stata la conducente della vettura, rimasta illesa, ma visibilmente scossa da quanto accaduto.

Al momento non sembrano esserci dubbi sul fatto che Leonardo Saffayeh sia caduto autonomamente e senza essersi scontrato con nessun altro mezzo.

Il Suv è rimasto coinvolto in un secondo momento, dopo la caduta del centauro.

Il 42enne stava trascorrendo dei giorni di vacanza in Emilia-Romagna con alcuuni amici. Saffayeh lavorava da ormai 5 anni a Milano come controlling director per l’Italia alla Gi Group.

Sotto choc i centauri che erano con lui al momento dello schianto.