Home Cronaca Incidente a Lecce, scooter travolto da un’auto: morta una 15enne, grave l’amico

Incidente a Lecce, scooter travolto da un’auto: morta una 15enne, grave l’amico

CONDIVIDI

Drammatico incidente a Lecce: una ragazza di 15 anni, in sella ad uno scooter, è morta dopo essere stata travolta da un’auto.

incidente lecce

Ricoverato in gravi condizioni l’amico della vittima. L’automobilista è stato sottoposto agli esami tossicologici. L’incidente è accaduto intorno alle 22 di domenica sera, in va Giovanni Paolo II a Lecce.

Scooter travolto da un’auto

Torna il sangue sulle strade. Ennesimo incidente sulle strade di Lecce nella domenica appena trascorsa. Come riferisce anche Fanpage, intorno alle 22 di ieri sera una ragazza di 15 anni ha perso la vita, mentre era a bordo di uno scooter insieme ad un amico.

Per cause ancora da accertare, in via Giovanni Paolo II a Lecce, il mezzo a due ruote ha impattato contro un’auto. Ad avere la peggio la ragazza, seduta dietro ad un amico.

La 15enne è morta sul colpo, l’altro ragazzo è stato trasferito in gravi condizioni all’ospedale Vito Fazzi del capoluogo. Le sue condizioni sembrano piuttosto serie.

Illese le due persone che viaggiavano a bordo della vettura. Il conducente dell’auto è stato sottoposto agli esami tossicologici e all’alcol test che hanno dat esito negativo.

Le forze dell’ordine sono al lavoro per accertare l’esatta dinamica del drammatico incidente, costato la vita ad una ragazza di 15 anni.

Al momento il papà della ragazza è bloccato in Marocco per motivi di lavoro.

La morte di Mattia Reperto

La scorsa settimana un altro incidente mortale è avvenuto nel quartiere Infernetto della capitale.

Mattia Reperto, 14 anni, era in compagnia di alcuni amici, con i quali aveva trascorso una serata in pizzeria per festeggiare la fine dell’anno scolastico.

Erano da poco passate le 22 di domenica 7 giugno, quando in via Francesco Cilea, a pochi metri dalla scuola Mozart, il 14enne è stato preso in pieno da una Peugeot 108. Alla guida dell’auto un ragazzo di 22 anni.

Un medico residente in zona ha provato a rianimare Mattia per una ventina di minuti, in attesa dei soccorsi, ma ogni tentativo è stato vano.