Home News Incidente in tangenziale: lacrime ai funerali della famiglia distrutta

Incidente in tangenziale: lacrime ai funerali della famiglia distrutta

CONDIVIDI

Sebastiano, Francesca e il piccolo Salvatore sono morti in un incidente in tangenziale qualche giorno fa. Ai loro funerali sono accorsi in centinaia

Un’intera famiglia sterminata: Sebastiano Coletta 29 anni, Francesca Conti 36 anni e Salvatore, il bimbo della coppia di appena due anni, sono morti in un incidente drammatico. Ad accogliere le loro salme, la chiesa di San Giacomo della Marca ad Ascoli, nel pomeriggio: centinaia di persone hanno voluto salutare per l’ultima volta la sfortunata, giovane famiglia. L’incidente mortale è avvenuto lunedì mattina, sulla circonvallazione di Foggia. La commozione era tanta.

Persino il parroco don Beniamino Ricciotti ha avuto la voce rotta dal pianto. È stato lui a celebrare il rito funebre insieme a don Carlo Lupi. La comunità di Porta Romana, comunità natale di Francesca, ed i dipendenti della Grande A, l’azienda dove Sebastiano prestava servizio, si sono raccolti intorno ai familiari delle tre vittime che stanno vivendo un momento di estremo dolore.

Sopra ogni bara è stata messa una foto per ricordare i tre, mentre un’immagine di dimensioni maggiori- che ritraeva l’intera famiglia unita e felice- era messa accanto al piccolo feretro bianco di Salvatore. Don Ricciotti ha invitato gli amici più intimi ad essere compagni di viaggio e a dare conforto a chi è stato colpito dal lutto. Ha anche spronato i fedeli ad avere fiducia e speranza nel futuro, confidando nella fede per motivare tutto questo dolore.

Il vescovo monsignor Giovanni D’Ercole, che avrebbe voluto officiare le esequie – ma in queste ore era fuori Ascoli per impegni presi in precedenza- ha mandato un messaggio di vicinanza ai familiari. Alla dine della messa, un lungo applauso per salutare le tre vittime dell’incidente.