Home Curiosita Incidente Castelmagno, negativi ad alcol e droga i test sui ragazzi sopravvissuti

Incidente Castelmagno, negativi ad alcol e droga i test sui ragazzi sopravvissuti

CONDIVIDI

Il procuratore aggiunto di Cuneo, Gabriella Viglione, ha confermato che i ragazzi coinvolti nell’incidente di Castelmagno fossero sobri.

Incidente CastelmagnoE’ stata allestita quest’oggi all’interno della sala San Giovanni del Comune di Cuneo la camera ardente di quattro delle cinque vittime totali del tragico incidente stradale di Castelmagno.

Attesa ancora l’autopsia per il conducente del veicolo

Nelle 4 bare bianche arrivate nel Comune vi erano i fratelli Elia e Nicolò Martini, rispettivamente di 14 e 17 anni, Camilla Bessone, 16 anni, e Samuele Gribaudo, 14 anni. Per quanto riguarda l’ultima vittima, il conducente del veicolo precipitato in Valle Grana, Marco Appendino, 24 anni, si attende ancora l’autopsia. Il Magistrato, infatti, aveva concesso il nulla osta solamente per i funerali dei 4 minorenni coinvolti nell’incidente.

I giovani non avrebbero fatto uso di alcool o sostanze stupefacenti

Intanto sembrano emergere nuovi dettagli sull’incidente di Castelmagno, al momento, infatti, nessuno dei ragazzi coinvolti è risultato positivo all’abuso di alcool o sostanze stupefacenti. A spiegarci nel dettaglio la vicenda il procure aggiunto di Cuneo, Gabriella Viglione.

“Al momento è emerso con certezza che i ragazzi ricoverati in ospedale non hanno compiuto alcun tipo di abuso. Per il resto, i tempi degli accertamenti che dovranno essere effettuati per stabilire causa e dinamica dell’incidente non saranno brevi”.

Intanto la giornata di oggi è stata dichiarata di lutto cittadino a Cuneo per rendere così omaggio alle giovani vittime. Alle 12:00 gli uffici comunali, infatti, rispetteranno un minuto di silenzio, con le bandiere dell’edificio poste a mezz’asta.

“Raccogliendo la spontanea partecipazione ed il sentire convinto della nostra comunità intende così manifestare il cordoglio della Città di Cuneo per questo grave lutto che ha colpito la cittadinanza e il territorio cuneese”.

Queste sono le dichiarazioni rilasciate dal sindaco di Cuneo, Federico Borgna. Inoltre il primo cittadino ha invitato le varie attività non necessarie a manifestare la propria solidarietà sospendendo le rispettive attività.