Home News Dramma sulla Casilina, perde il controllo dell’auto: Marika Donnarumma muore a 26...

Dramma sulla Casilina, perde il controllo dell’auto: Marika Donnarumma muore a 26 anni

CONDIVIDI

La ragazza stava rientrando a casa, dopo una serata con gli amici, quando è uscita di strada.

morta Marika Donnarumma

Per la giovane non c’è stato nulla da fare, nonostante i soccorsi immediati. Marika è morta sul colpo, per le gravi ferite riportate nell’impatto.

Tragedia sulla Casilina

Stava rientrando a casa, dopo una giornata trascorsa con gli amici di sempre. Su quella strada però ha trovato la morte.

Erano circa le 20 di domenica, 14 febbraio, quando una Hyundai i10 con a bordo una ragazza di appena 26 anni è finita fuori strada.

Alla guida di quell’auto, Marika Donnarumma, di origini campane, ma residente a Ceccano, dove lavorava insieme al padre e al fratello in una pizzeria.

L’allarme è stato lanciato da alcuni passanti. L’incidente è avvenuto al km 68 della via Casilina, in territorio di Ferentino.

Marika aveva trascorso la giornata di San Valentino con alcuni amici. Intorno alle 20 aveva deciso di tornare a casa.

Su quella strada però ha trovato la morte.

S’indaga sulle cause dell’incidente

Non è chiaro cos’abbia causato il drammatico impatto, costato la vita alla 26enne.

È plausibile che la vittima abbia perso il controllo dell’auto per via dell’asfalto scivoloso, ma sulle dinamiche dell’incidente sono in corso ulteriori accertamenti.

L’auto su cui viaggiava Marika è finita fuori strada, in una cunetta laterale, per poi ribaltarsi.

La 26enne è morta praticamente sul colpo. Nonostante i soccorsi, per lei non c’è stato nulla da fare ed i medici hanno soltanto potuto dichiararne il decesso.

Non sembra ci siano altre vetture coinvolte nell’incidente.

Marika era molto conosciuta a Ceccano, come dimostrano i numerosi messaggi lasciati sulla sua bacheca Facebook da amici e conoscenti, che hanno voluto tributarle l’ultimo saluto.

“Sarai sempre qui. Fai buon viaggio amica mia”

si legge in uno dei tanti post scritti in ricordo della 26enne, che insieme al papà e al fratello lavorava in una pizzeria di Ceccano.