Home Cronaca Incidente a Moscufo, auto si schianta contro un albero: morti 4 giovani

Incidente a Moscufo, auto si schianta contro un albero: morti 4 giovani

CONDIVIDI

Incidente a Moscufo: un’auto si è schiantata contro un albero. Morti sul colpo i 4 presenti sul veicolo.

incidente a moscufo

Drammatico incidente a Moscufo: un’auto finisce fuori strada. Cosa è accaduto?

Incidente a Moscufo

Drammatico incidente nella notte a Moscufo, in provincia di Pescara. Come riporta anche Fanpage, il tragico impatto è avvenuto lungo la strada provinciale 59.

Tra le due e le due e trenta della notte scorsa un’Audi A5, con a bordo 4 persone, è finita fuori strada, proprio all’altezza del comune di Moscufo.

Alla guida dell’Audi che si èp schiantata c’era Adriano Sborgia, 34enne di Moscufo. Con lui sono morti un padre e figlio di Spoltore, Fabrizio e Simone Cerretani, di 54 anni e 24 anni, ed un uomo di 50 anni di Pescara.

L’impatto è stato talmente violento che i 4, di rientro da una cena, sono morti sul colpo, per loro non c’è stato nulla da fare.

Sul luogo dell’incidente sono immediatamente accorsi forze dell’ordine e ambulanza. I sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso delle 4 vittime.

Le cause dello schianto

Restano ancora da accertare le cause dell’incidente avvenuto nella notte a Moscufo. Ad una prima ricostruzione, fatta dagli inquirenti, pare che non fosse coinvolto nessun altro veicolo.

L’Audi A5 è finita fuori strada, mentre percorreva la Provinciale 59, schiantandosi contro un albero. I vigili del Fuoco hanno estratto in breve tempo i corpi delle vittime intrappolati nelle lamiere dell’auto.

L’autopsia sui corpi delle 4 vittime e gli accertamenti delle forze dell’ordine chiariranno le cause del tragico incidente.

Ad un primo riscontro, pare che a causare l’uscita di strada del veicolo possa essere stata l’alta velocità con cui procedeva il mezzo. Ipotesi questa ancora da accertare, visto che l’autista potrebbe anche aver avuto un malore o un colpo di sonno.

Le indagini dei Carabinieri mirano ad accertare eventuali responsabilità.