Home News Immuni, l’applicazione funziona: primi tre casi in Liguria

Immuni, l’applicazione funziona: primi tre casi in Liguria

CONDIVIDI

Ci sono i primi tre casi in Liguria con l’applicazione Immuni. Da lunedì via libera a tutte le Regioni per la tracciabilità.

Immuni, l'applicazione funziona: primi tre casi in Liguria

Immuni funziona e ci sono già tre casi registrati, così da consentire una partenza ancora più sicura da lunedì in tutte le Regioni italiane.

I primi tre casi in Liguria

Ci sono già tre casi registrati in Liguria e a confermarlo è il Corriere della Sera, con il via insieme ad Abruzzo – Marche e Puglia. Il Governatore Toti lo ha riferito durante la conferenza stampa di ieri sera:

“tre soggetti risultati positivi al tampone e che avevano scaricato l’app Immuni sono stati forniti dalla nostra asl del codice numerico per inserire l’allarme all’interno dell’app”

Chi l’ha scaricata e attivata riceverà un alert e verrà avvisato di un possibile contatto:

“credo sia uno strumento in più, utile a tracciare il contagio e tenerlo sotto controllo”

Questo è quello che fa l’applicazione, grazie agli operatori sanitari che potranno inserire un codice alfanumerico di 10 caratteri che viene associato ad un utente che è risultato positivo. Da quel momento si attiva il messaggio di notifica a tutti i cellulari – di chi ha scaricato l’applicazione – delle persone che hanno avuto un contatto con la persona infetta negli ultimi 14 giorni e per almeno 15 minuti.

Lunedì il grande debutto su scala nazionale, con tutte le Regioni attive. Giuseppe Conte ha confermato:

“La potete scaricare con sicurezza, serenità e tranquillità perché la tutela della privacy ha una disciplina molto rigorosa e non invade gli spazi privati”