Home News Perché l’Immacolata Concezione si festeggia l’8 dicembre? Origini e storia

Perché l’Immacolata Concezione si festeggia l’8 dicembre? Origini e storia

CONDIVIDI

La festa dell’Immacolata Concezione ricorre l’8 Dicembre. Quali sono le origini di questa festività e perché la sua ricorrenza cade proprio in questo giorno?

immacolata concezione

L’8 dicembre si celebra la festa dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria. Ecco le origini di questa ricorrenza e la scelta di questa data.

La storia dell’Immacolata Concezione

L’8 dicembre del 1854 il Papa Pio IX proclamò il dogma dell’Immacolata Concezione. Nella bolla papale venivano spiegati i motivi dell’Immacolata Concezione della beata Vergine Maria.

La Madonna era stata preservata intatta e senza macchia del peccato originale. Dio l’aveva scelta per portare in grembo suo figlio e per questo l’aveva concepita immacolata.

Perché si festeggia proprio l’8 dicembre?

Tre anni dopo la proclamazione di quella bolla papale, il Pontefice Pio IX inaugurò nella capitale il monumento dell’Immacolata, ricevuto in dono dal re di Napoli, Ferdinando II.

Il Pontefice Pio XII inaugurò la tradizione di inviare dei fiori al monumento dell’Immacolata proprio nel giorno della sua ricorrenza. Così fece anche il suo successore, Giovanni XXIII, che nel 1958, si recò lui stesso in Piazza di Spagna per portare alla statua della Vergine un mazzo di rose bianche.

I pontefici che gli succedettero suggellarono la tradizione dell’8 dicembre, tanto che la festa dell’Immacolata Concezione è diventata anche un giorno festivo dello Stato italiano.

Come ogni 8 dicembre, quindi, i romani e non solo, anche quest’anno si recheranno a portare omaggio alla statua dell’Immacolata in piazza Mignanelli.

In primis ci saranno i Vigili del Fuoco, per ricordare i colleghi che in quello stesso giorno del 1857 inaugurarono la deposizione degli omaggi alla Vergine. Alle 7:30 della mattina i Vigili del Fuoco salgono in cima alla statua e depongono una ghirlanda di fiori. Poi, in piazza di Spagna arriverà il Papa, intorno alle ore 16. Ad accoglierlo ci saranno il cardinale vicario, Angelo De Donatis, e diverse autorità civili.