Home Personaggi Chi era Ilenia Fabbri, la donna brutalmente uccisa a Faenza il 6...

Chi era Ilenia Fabbri, la donna brutalmente uccisa a Faenza il 6 febbraio 2021

CONDIVIDI

La vita, la separazione, la rinascita dopo il divorzio e la tragica fine della 46enne di Faenza uccisa con una coltellata alla gola.

Era una donna solare e allegra Ilenia Fabbri. In questo modo la descrivono le persone che la conoscevano e che hanno dovuto dirle addio.

Ilenia Fabbri chi è

La donna è stata brutalmente assassinata nella sua abitazione, nelle prime ore della mattina del 6 febbraio 2021.

Ora proseguono le indagini su un ennesimo fatto drammatico, che coinvolge ancora una volta una donna.

Chi era Ilenia Fabbri

Nasce nel settembre del 1974 (46 anni) e vive in via Corbara, a Faenza, in compagnia della figlia Arianna di 21 anni.

A 20 anni incontra Claudio Nanni, di qualche anno più grande di lei. I due si sposano e mettono al mondo Arianna.

Ilenia lavora in una palestra, dopo di che come segretaria nell’autofficina del marito.

A un certo punto la coppia si separa con difficoltà e i due finiscono in tribunale.

Dopo il divorzio, Ilenia si rifà una vita trovando nuove amicizie, un nuovo lavoro in una concessionaria di Imola e un nuovo compagno, un artigiano di nome Stefano.

La drammatica morte

Il corpo di Ilenia Fabbri viene trovato privo di vita la mattina del 6 febbraio del 2021. Qualcuno le ha inferto una profonda ferita al collo.

Intorno alle 6.00 del mattino, i vicini di casa avevano avvertito delle urla, poi più nulla:

“Ho sentito delle urla, ma sinceramente non ho collegato, non ho capito cosa stesse succedendo. Ho pensato a una lite e niente di più.”

A chiamare la polizia era stata la figlia della vittima, Arianna, che era stata raggiunta dalla telefonata di una sua amica.

Arianna aveva trascorso la serata con l’amica in questione, che era rimasta a dormire nella casa di via Corbara, mentre Arianna era uscita assieme al padre intorno alle 5.30 del mattino.

Ora proseguono le indagini per ricostruire la dinamica dei fatti e risalire all’assassino.