Home Salute & Benessere Il tè può aiutarti a vivere più a lungo, a dirlo un...

Il tè può aiutarti a vivere più a lungo, a dirlo un nuovo studio

CONDIVIDI

Il tè è da sempre una bevanda molto amata e pare che possa incentivare la longevità di chi lo beve. Ecco cosa riferisce un recente studio sull’argomento.

tè
tè

Il tè può davvero allungarci la vita? Pare proprio di sì. Un’analisi pubblicata sull’European Journal of Preventive Cardiology afferma che bere il tè può essere associato a una vita più sana e più longeva.

Lo puoi odiare o amare, ma certamente non puoi ignorarlo. Gli indiani affermano che 2-3 tazze di questa bevanda sono una parte obbligatoria della loro routine quotidiana.

Può allungare la vita?

La bevanda molto amata ci è stata introdotta dalle colonie ed è stata amata in tutto il mondo, al di là delle Indie.

Il tè è un decotto che equivale a un vero momento di piacere, estremamente deliziosoi!

I suoi benefici e limiti di salute sono stati oggetto di dibattito per diversi anni, con affermazioni che supportano entrambe le parti.

Tuttavia, una recente analisi pubblicata sull’European Journal of Preventive Cardiology afferma che bere tale bevanda può essere associato a una vita più sana e più lunga.

Lo studio

Lo studio ha incluso oltre un lakh di partecipanti al progetto China-PAR senza storia di infarto, ictus o cancro.

I partecipanti sono stati classificati in due categorie: bevitori di tè abituali (tre volte o più a settimana) e bevitori di questa bevanda non abituali (meno di tre volte a settimana).

Le analisi sono giunte alla conclusione che i 50enni partecipanti allo studio, che erano abituali bevitori di thè, avrebbero sviluppato una malattia coronarica e un ictus 1,41 anni dopo rispetto alle loro controparti che non bevevano la bevanda.

Inoltre, l’incidenza di malattie cardiache e ictus era inferiore del 20% nelle persone che consumavano abitualmente tè.

C’era anche un rischio ridotto del 15% di morte per tutte le cause tra gli abituali bevitori della bevanda.

Il primo autore dello studio, Xinyang Wang dell’Accademia cinese delle scienze mediche di Pechino, ha anche confermato:

Il consumo abituale è associato a minori rischi di malattie cardiovascolari e morte per tutte le cause. Gli effetti benefici sulla salute sono i più robusti per la versione verde e per i bevitori abituali della bevanda a lungo termine“.

Gli effetti protettivi della bevanda sono stati più pronunciati nel consistente gruppo abituale di bevitori. Studi sul meccanismo hanno suggerito che i principali composti bioattivi nella bevanda, vale a dire i polifenoli, non sono immagazzinati nel corpo a lungo termine”.

Pertanto, l’assunzione frequente di tè per un periodo prolungato periodo potrebbe essere necessario per l’effetto cardioprotettivo“, ha aggiunto l’autore senior dello studio, Dongfeng Gu.

Un’analisi dettagliata ha rivelato che i bevitori di tè verde possono vivere una vita più lunga del tè nero o di altre varietà di tè.

Ciò è dovuto al fatto che il tè verde è una ricca fonte di polifenoli mentre nel tè nero questi polifenoli si ossidano a causa del processo di fermentazione e quindi possono perdere i loro effetti antiossidanti.

Inoltre, il tè nero è generalmente servito con latte che può contrastare gli effetti favorevoli del tè sulla funzione cardiovascolare.