Home Salute & Benessere Il Curry fa bene, sì o no? Benefici e controindicazioni del portentoso...

Il Curry fa bene, sì o no? Benefici e controindicazioni del portentoso mix di spezie

CONDIVIDI

Il Curry è un mix di spezie dalle tante proprietà benefiche. Oltre ad avere sapore e profumo irresistibili fa bene alla salute, tranne qualche eccezione! Scopri quali sono.

curry in polvere

Il Curry è un mix di spezie favoloso da utilizzare in cucina per rendere anche il piatto più semplice e insipido ricco di colori e sapori inebrianti. Fa bene alla salute ma attenzione ad alcune controindicazioni.

È una miscela di spezie che deve le sue origini all’India dove, prima della colonizzazione inglese, veniva chiamato rogan josh, dopiaza e quorma.

Gli inglesi hanno battezzato con il nome curry il colorato mix di spezie in polvere che oggi in tutto il mondo viene usato come cura medicinale naturale e insaporitore di gustosi piatti.

Contiene tantissime spezie e ne esistono molte varietà che si differenziano per la quantità di spezie usate e per la tipologia. Ecco cosa può contenere un barattolino di curry in polvere:

  • Curcuma
  • Coriandolo
  • Cumino
  • Noce moscata
  • Semi di senape
  • Cannella
  • Zenzero
  • Zafferano
  • Cardamomo
  • Paprika
  • Peperoncino o pepe nero

Alcune tipologie ottime che potreste aver mangiato sono:

  1. Curry Madras a base di curcuma e chiodi di garofano è molto profumato e un po’ piccante
  2. Il Curry Thailandese sotto forma di pasta aromatica dalla consistenza cremosa include ingredienti freschi anziché essiccati e tostati. Contiene anche lemongrass, galangal, lime, scalogno.
  3. Il Curry Vindaloo è molto piccante
  4. Curry del Bengala a base di cumino
  5. Curry del Goa composto da semi interi tostati da frantumare

Fa bene Sì no No? Benefici e controindicazioni

Grazie alla presenza di portentose spezie come la curcuma, il cumino, lo zafferano oppure il peperoncino, il curry possiede più proprietà benefiche che non.

Le varietà più piccanti non andrebbero consumate con eccessiva frequenza per non rischiare di infiammare le vie urinarie, l’ intestino e lo stomaco. Le tipologie dolci invece sono meno irritanti e possono essere mangiate anche tutti i giorni con moderazione.

I principali benefici dell’assumere spesso questo mix di spezie delizioso sono:

  • metabolismo accelerato grazie a peperoncino, cannella e pepe
  • maggiore combustione dei grassi e dona un prolungato senso di sazietà
  • antiossidante naturale
  • pieno di vitamine A, D, E, K
  • antinfiammatorio grazie alla curcuma
  • aiuta la corretta digestione
  • ottimo sostituto del sale
  • previene l’insorgenza del diabete di tipo2

Leggi anche: Curcuma, il rimedio per trattare la PSORIASI

Le controindicazioni sono blande e indirizzate principalmente a chi è allergico alle spezie presenti nella miscela oppure a chi non può assumerne qualcuna o tutte per via di patologie mediche preesistenti.

Ad esempio, a chi soffre di ulcere, cistite, colite e gastrite si sconsiglia di assumerlo frequentemente e soprattutto si raccomanda di evitare i curry piccanti e prediligere quelli dolci. Il pepe e il peperoncino potrebbero gravemente  peggiorare i sintomi di queste patologie.