Home Cronaca Il Brasile intende concedere l’estradizione di Battisti, ma l’italiano risulta scomparso

Il Brasile intende concedere l’estradizione di Battisti, ma l’italiano risulta scomparso

CONDIVIDI

Il nuovo presidente del Brasile Bolsonaro vuole restituire l’uomo alla giustizia italiana ma da alcuni giorni si sono perse le sue tracce 

Sembra non finire mai la querelle di Cesare Battisti. Il giudice del Supremo tribunale federale, Luis Fux, ha convalidato l’arresto dell’ex membro dei Pac che però non si trova nella sua abitazione.

I suoi vicini hanno detto di vederlo ormai dal mese di novembre e l’idea di molti è che sia scappato per sfuggire al ritorno in Italia.

Infatti il nuovo presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, ha assicurato più volte nel corso degli ultimi mesi di voler fare un regalo al popolo italiano, facendo ritornare Battisti nella nostra nazione dove sconterà l’ergastolo a cui è stato condannato.

Una mossa molto gradita dai ministri Salvini e Bonafede che tramite dei tweet hanno rivelato che saranno contenti solamente quando il condannato sarà di nuovo in Italia.

Il legale di Battisti sorpreso dalla decisione non sa dove si trova il suo assistito

L’avvocato di Cesare Battisti, Igor Sant’Anna Tamasauskas, ai media brasiliani ha rivelato di essere sopreso di questo provvedimento e che farà ricorso nelle sedi opportune. Sempre lo stesso Tamasauskas ha detto di sapere che l’omicida si trova a Cananeia ma non conosce il luogo preciso e di non esser riuscito a parlare con lui dopo l’ultima decisione.

Una vicenda che di anno in anno si va sempre più infittendo e che nonostante sembra essere arrivata quasi alla risoluzione si aggiunge di un nuovo imprevisto.