Home Spettacolo ‘Usano i soldi della beneficenza per scopi personali’: Principe Harry, la tremenda...

‘Usano i soldi della beneficenza per scopi personali’: Principe Harry, la tremenda accusa che coinvolge Meghan Markle

CONDIVIDI

I duchi di Sussex sono stati accusati dai repubblicani di agire secondo interessi propri, strumentalizzando gli enti di beneficenza.

harry meghan

Scopriamo cosa sta accadendo dopo l’accusa avanzata dai repubblicani!

Meghan ed Harry sotto l’attacco dei repubblicani

Meghan Markle e il principe Harry tornano al centro dell’attenzione mediatica e questa volta a causa di gravissime accuse ai loro danni.

In particolare, gli enti di beneficenza della coppia, la Sussex Royal Foundation e la Royal Foundation, sarebbero state strumentalizzate impropriamente.

L’accusa proviene da alcuni attivisti repubblicani, che sostengono “l’uso inappropriato dei fondi, la mancanza di indipendenza e il conflitto di interessi”.

Nello specifico, risulterebbero dei pagamenti effettuati dai due fondi verso la società del principe Harry, la Travalyst, che supporta il turismo sostenibile e che è una società per azioni.

Per questo, i due enti sono stati segnalati alla Charity Commission dall’antimonialista e attivista repubblicano Graham Smith:

“Questi due enti di beneficenza sembrano violare le linee guida riguardanti il ​​corretto utilizzo dei fondi di beneficenza e potrebbero venir meno al loro dovere di agire in modo indipendente ed esclusivamente nell’interesse dei loro obiettivi.”

Gli enti di beneficenza e il conflitto d’interessi

Gli enti di beneficenza della famiglia reale sono finiti al centro della bufera mediatica.

La Royal Foundation avrebbe concesso una sovvenzione pari a 145.000 sterline alla Sussex Royal e, impropriamente, una di 144.901 sterline a un’organizzazione non di beneficenza, la Travalyst.

Pare che, in tutti e due i casi, il motivo della transizione sarebbe la relazione personale tra due mecenati, il Duca di Sussex e il Duca di Cambridge.

Al momento, tra gli obiettivi degli enti di beneficenza vi sarebbe, quindi, l’intenzione di sostenere il fratello di un mecenate piuttosto che la Fondazione reale e il progetto fiduciario.

Un portavoce del Sussex Royal ha voluto rispondere alle accuse:

“Le sovvenzioni concesse a Travalyst sono per lo sviluppo continuo di progetti che sosterranno le comunità, la fauna selvatica e l’ambiente attraverso viaggi e turismo sostenibili.”

Il portavoce dichiara, inoltre, che la normativa sia stata rispettata in ogni suo aspetto. In base alla difesa, il principe Harry non avrebbe mai avuto alcun interesse finanziario personale nella sua opera di beneficenza.