Home Salute & Benessere Hai paura dell’ignoto e di quello che non conosci? Come uscirne

Hai paura dell’ignoto e di quello che non conosci? Come uscirne

CONDIVIDI

Avere paura dell’ignoto, del futuro incerto e di quello che non possiamo controllare può paralizzarci e peggiorare la qualità della nostra vita: come contrastare questa paura?

paura dell'ignoto

Nelle nostre vite l’ignoto è sempre presente in dose più o meno massiccia. Nessuno ha certezza di cosa il futuro ha in serbo per lui e anche i soggetti più organizzati e maniaci del controllo prima o poi si troveranno a dover fare i conti con l’ignoto.

Aver paura dell’ignoto, dello sconosciuto, cosa significa? Come contrastarne la paura.

L’ignoto, un misterioso mostro

L’ignoto è un qualcosa che accomuna ognuno di noi: una variabile che tutti prima o poi dovranno affrontare.

C’è chi la tiene sempre in considerazione quando organizza e pianifica mentre altri non se ne curano e spesso se la trovano davanti ‘a sorpresa’.

Avere paura di ciò che non si conosce, di qualcosa di appunto ignoto, è naturale. Un timore estremo di tutto ciò che non si conosce, non si può prevedere, organizzare e controllare.

Per molti soggetti questa paura può essere addirittura paralizzante peggiorando notevolmente le qualità della propria vita. Alcune persone si sentono bloccate e non riescono a ragionare o agire difronte ad una situazione ignota che capiscono di non poter controllare. Il nostro cervello in un certo senso è programmato per agire così davanti un pericolo ‘non classificato’.

I sintomi della paura dell’ignoto

Quando abbiamo moderatamente paura dell’ignoto potremmo essere anche stimolati positivamente ad agire in modo circospetto, adeguato e più guardingo del solito. Nel caso in cui invece si tratta di una paura più estremizzata la qualità della vita peggiora e i sintomi fisici di questo terrore non tardano ad arrivare:

  • Ansia
  • Tremore
  • Nervosismo
  • Attacco di panico
  • Gola secca
  • Paura di fare qualunque cosa
  • Timore delle conseguenze, positive o negative che siano
  • Visione negativa del futuro
  • Incapacità di ragionare razionalmente
  • Depressione

Fortunatamente, oltre a rivolgersi ad un esperto, ci sono diverse soluzioni che si possono attuare per combattere la paura dell’ignoto.

Come superare la paura dell’ignoto

Per sconfiggere la paura dell’ignoto bisogna trovare una grande forza dentro di noi, fiducia in noi stessi e le giuste armi psicologiche per affrontare la situazione.

Senza dubbio porsi davanti al problema in modo flessibile vi aiuterà a superare meglio l’ostacolo.

Le 3 cose da fare per combattere la paura dell’ignoto:

  1. Accettare la paura che si prova. Fingere di non avere paura e che tutto vada bene non è la soluzione, reprimere le emozioni è sbagliato perché le fa crescere ancor di più a dismisura fino a renderle incontrollabili. Accettare ciò che si prova è il primo passo per poter risolvere il problema, esporsi, parlarne ed esorcizzare la paura.
  2. Analizzare il timore. Trovate la forza e affrontate la vostra paura: dissezionatela in tutte le sue caratteristiche e buttatele giù una per volta.
  3. Ammettere e riconoscere che il fallimento è una possibilità. A volta avere la paura dell’ignoto nasconde la paura di sbagliare e commettere errori. Imparare ad accettare che siamo umani e che commettiamo degli sbagli è un ottimo passo per sconfiggere le nostre paure.