Home Salute & Benessere Guaranà: tutti i benefici per la salute

Guaranà: tutti i benefici per la salute

CONDIVIDI

Spesso aggiunto alle bevande, questo ingrediente può aumentare l’energia e la cognizione.

guarana
guarana

Il guaranà (Paullinia cupana) è una pianta originaria del nord del Brasile e di altre regioni dell’Amazzonia. Pare riesca a combattere la fatica, aumentare la prontezza mentale e favorire la perdita di peso: il guaranà si trova spesso anche in bibite e bevande energetiche popolari, come Red Bull e Monster.

Una pasta di semi, uno sciroppo o un estratto viene prodotto dalla pianta di guaranà e quindi aggiunto a queste bevande. In Brasile, i guaranà sono considerati “tonici salutari” e sono popolari quasi quanto le tradizionali bibite a base di cola. Il guaranà è anche venduto in forma di integratore.

Il frutto contiene semi ricchi di caffeina che contengono fino a tre volte la quantità di caffeina rispetto ai chicchi di caffè. I semi sono anche ricchi di tannini e stimolanti teofillina e teobromina.

Il guaranà era originariamente coltivato come pianta medicinale dal popolo brasiliano Sateré-Mawé, che continua a guidare la raccolta sostenibile di questa pianta.

Riduzione della fatica

Uno studio del 2011 su pazienti affetti da carcinoma mammario sottoposti a chemioterapia sistemica e uno studio del 2018 su pazienti con malattia renale cronica hanno scoperto che i pazienti che assumevano guaranà avevano sperimentato una riduzione significativa della fatica rispetto a quelli che assumevano un placebo.

Lo studio su pazienti con carcinoma mammario ha utilizzato una dose di 50 milligrammi (mg) due volte al giorno e lo studio in pazienti con malattia renale cronica ha esaminato gli effetti di dosi fino a 200 mg e 400 mg, indicando effetti antifatica a basse e alte dosi.

Inoltre, secondo una revisione pubblicata nel 2018, sono stati osservati effetti antiossidanti degli estratti di guaranà, secondo uno studio pubblicato nel 2018. Secondo uno studio, lo stress ossidativo si rivela promettente come potenziale biomarcatore per la sindrome da affaticamento cronico.

Cognizione migliorata

Uno studio crossover in doppio cieco randomizzato ha valutato le prestazioni cognitive con un’attività go / no-go in 56 partecipanti dopo aver ingerito una preparazione multi-vitaminica/ minerale integrata con 300 mg di guaranà, un integratore di caffeina o un integratore di placebo.

È stato riscontrato che le risposte erano più rapide nel compito go / no-go senza un cambiamento nella precisione tra 30 e 90 minuti dopo l’ingestione del guaranà.

Una riduzione significativa della variabilità della frequenza cardiaca è stata osservata durante la prima ora dopo l’assunzione della caffeina, ma è rimasta stabile dopo l’assunzione di guaranà, suggerendo che il guaranà può essere in grado di migliorare le prestazioni decisionali senza destabilizzare la regolazione del sistema nervoso autonomo durante la prima ora tanto quanto la caffeina lo fa.

Perdita di peso

I produttori di integratori di guaranà a volte sostengono che il guaranà è utile per promuovere la perdita di peso, ma non ci sono molte ricerche cliniche a supporto di questo.

È possibile che i sostenitori facciano affidamento sui dati di uno studio del 2001: uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, che ha esaminato gli effetti del 240 mg / die di guaranà (come fonte di caffeina) combinato con 72 mg / die di Ma Huang, contenente alcaloidi efedrini.

Durante le otto settimane di trattamento, questa combinazione ha portato a una perdita significativamente maggiore di peso e grasso, nonché a maggiori riduzioni della circonferenza dell’anca e dei livelli sierici di trigliceridi, rispetto al placebo.

È importante notare che questi effetti non possono essere attribuiti al solo guaranà e otto dei partecipanti allo studio hanno lasciato presto lo studio a causa di effetti collaterali indesiderati: l’insonnia e il mal di testa sono tra i più frequentemente riportati.

Uno studio sugli animali del 2005 ha esaminato l’effetto di 14 giorni di integrazione con guaranà sul metabolismo dei grassi nei ratti sedentari e addestrati e ha trovato un effetto brucia grassi attribuibile al contenuto di caffeina, ma sono necessarie ulteriori ricerche.