Home Cronaca Grecia, ritrovato il corpo della scienziata USA scomparsa: si cerca l’assassino

Grecia, ritrovato il corpo della scienziata USA scomparsa: si cerca l’assassino

CONDIVIDI

Le ricerche in Grecia della scienziata americana scomparsa sono terminate con il ritrovamento del corpo: ora è caccia a chi ha commesso il grave delitto

Grecia
Grecia scienziata USA scomparsa

La scienziata scomparsa nel nulla in Grecia è stata ritrovata senza vita e ora lo scenario si fa ancora più difficile da comprendere. Cosa è successo?

La scomparsa di Suzanne Eaton

Suzanne Eaton era una scienziata molecolare, 58 anni, facente parte del prestigioso Max Planck Institut in Germania. Il suo viaggio a Creta non era per scopi turistici ma per una conferenza come evidenziato dalla Polizia locale.

Il 2 luglio esce con le scarpe da corsa e da quel momento si perdono completamente le sue tracce: immediata la richiesta di soccorso e squadre per il ritrovamento che sembrava fare un buco nell’acqua.

Il ritrovamento della scienziata americana a Creta

La Bbc e la Polizia locale riferiscono di aver trovato il corpo della donna senza vita, all’interno di un bunker della Seconda Guerra Mondiale.

Due persone stavano esplorando il luogo, quando dopo aver superato alcuni corridoi del vasto labirinto hanno raggiunto la donna oramai priva di vita.

Il luogo si trova a circa 10 chilometri dal posto dove è stata vista per l’ultima volta e la prima causa del decesso sembra essere quella per soffocamento. Ritrovati lungo il corpo anche dei lividi evidenti, come se fosse stata strattonata e condotta nel luogo con la forza.

Le indagini proseguono al fine di poter ottenere ulteriori elementi, indispensabili per trovare il suo assassino e per capire quale sia la causa della morte.