Home Spettacolo Grande Fratello Vip, caso di positività al Covid-19. Indiscrezione-bomba: slitta la prima...

Grande Fratello Vip, caso di positività al Covid-19. Indiscrezione-bomba: slitta la prima puntata?

CONDIVIDI

Il reality show di Canale 5 rischia un posticipo a causa della positività al virus Covid-19 di un collaboratore di Alfonso Signorini.

Alfonso Signorini

Un mattone tra capo e collo per il conduttore Alfonso Signorini. Il Covid-19 ha fatto il suo ingresso al Grande Fratello Vip. Minaccioso e invisibile, ha infettato in silenzio anche gli studi televisivi Mediaset.

Nonostante la rigida applicazione di misure restrittive in tutti gli studi del Gruppo Mediaset, sembra che un collaboratore di Alfonso Signorini, rientrato in azienda in concomitanza dell’inizio della stagione televisiva, sia risultato positivo al virus Covid-19.

Grande Fratello Vip 5, slitta la prima puntata?

È il sito di informazione televisiva Blogo a lanciare per primo lo scoop. Dopo il rinvio della trasmissione Rai Ballando con le Stelle, sembra che anche Mediaset debba fare i conti con l’inarrestabile diffusione del Coronavirus.

Al momento attuale l’azienda non ha provveduto a sospendere i preparativi per la partenza del reality show, prevista esattamente per lunedì 14 settembre. Non c’è stata alcuna comunicazione al pubblico. E sembra che non abbia ritenuto di dover diffondere la notizia.

La salute del collaboratore di Alfonso Signorini non desta preoccupazioni, ma di fatto il problema del contagio è palpabile per chi gli è stato a stretto contatto, conduttore incluso. Il Grande Fratello Vip 5, dunque, subirà una forte frenata? È ciò che si stanno domandando milioni di telespettatori.

Attualmente non ci sono dati sufficienti per poterlo stabilire. In attesa che gli autori del Grande Fratello Vip forniscano una conferma o una smentita sulla messa in onda della prima puntata, si vocifera che, nel peggiore delle ipotesi, il reality show potrebbe iniziare venerdì 18 settembre.

La positività del collaboratore di Alfonso Signorini ha scosso il conduttore di Canale 5? Neanche troppo. Il prudente cinquantaseienne milanese ha sempre rispettato le distanze interpersonali e tutti i protocolli di sicurezza anti-Covid.