Home News Gran Bretagna: scoperto un nuovo ceppo del covid

Gran Bretagna: scoperto un nuovo ceppo del covid

CONDIVIDI

Boris Johnson ha varato oggi delle nuove misure anti covid per la Gran Bretagna soprattutto perché, un nuovo ceppo è stato scoperto.

Gran Bretagna Covid

In Gran Bretagna è stata trovata una versione modificata del covid: si diffonde più velocemente.

Nuove misure restrittive in arrivo

Il premier della Gran Bretagna, Boris Johnson ha varato nuove misure anti covid in arrivo già da stanotte 19 dicembre 2020. Lo ha fatto nel corso di una conferenza stampa straordinaria. Al suo fianco Chris Whitty, direttore medico del governo.

In Gran Bretagna sembrerebbe essere arrivato un nuovo ceppo di covid. Al suo interno ben 23 differenze rispetto al ceppo standard. Tra le sue caratteristiche, una diffusione più rapida del 70% in più.

Soltanto nel mese di dicembre, stando a quanto ha affermato Patrick Vallance, capo dei consulenti scientifici britannici, il numero dei pazienti ricoverati è aumentato sensibilmente nel mese di dicembre.

Un ceppo che si diffonde più rapidamente ma non più cattivo

Il nuovo ceppo non sarebbe più duro. I sintomi e la violenza del virus mutato sarebbero pressocché identiche a quelli che abbiamo imparato a conoscere. Gli scienziati sono al lavoro per capirci di più.

In realtà, diverse varianti del virus erano già state segnalate nel resto del mondo ma questo ceppo è stato riscontrato maggiormente in Gran Bretagna. La scoperta è stata fatta a settembre sia nella capitale che nel Kent.

Secondo Vallace, i vaccini dovrebbero comunque funzionare, anche su questo ceppo mutato. Lo stesso Vallace ha spiegato che:

“nuove misure, più dure, sono indispensabili per tenere questa mutazione sotto controllo”.

Tra le prime mutazioni, quella in Florida registrata a giugno. Poi, è arrivata quella riscontrata in Danimarca, nei visoni che, poi, sono stati prontamente abbattuti. D’altra parte l’intento di un virus è di adattarsi all’ospite per poi moltiplicarsi.