Home Politica Governo, oggi il vertice di maggioranza. Salvini e Meloni: “Ci rivolgeremo a...

Governo, oggi il vertice di maggioranza. Salvini e Meloni: “Ci rivolgeremo a Mattarella”

CONDIVIDI

Oltre i voti della maggioranza Conte avrebbe ottenuto altri 7 voti tra cui due da dei senatori di Forza Italia, espulsi successivamente dal partito.

Conte
Quest’oggi si terrà il vertice della maggioranza.

Giuseppe Conte ha incassato la fiducia al Senato con 156 voti a favore. Il premier, infatti, non sarebbe stato votato solo dalla maggioranza ma avrebbe ricevuto ben 7 voti in più. Per quanto riguarda i no, invece, sono stati 150 con 16 astenuti fra cui i membri di Italia Viva.

Alcuni voti sono stati rivisti alle telecamere

Non tutto è filato liscio però nel corso della votazione. Infatti, le preferenze espresse da Ciampolillo e Nencini sarebbero state analizzate. Quest’ultimi, infatti, sarebbero arrivati prima del pronunciamento della chiusura.

Fortunatamente, come stabilito dalle telecamere piazzate nell’aula, i senatori sono stati visti votare prima della chiusura delle votazioni. Nel pomeriggio, inoltre, Conte avrebbe ribadito come senza i numeri a favore questo governo sarebbe andato a casa.

I due membri di Forza Italia sono stati scaricati dal partito

Come detto però, quest’ultimo è riuscito a strappare la maggioranza grazie ad Italia Viva che si è astenuta e due senatori di Forza Italia che hanno appoggiato il premier Conte. Nello specifico si tratta di  Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin, entrambi espulsi dal vicepresidente del partito Antonio Tajani.

“le cose non sono andate come speravano: sentivo parlare di decine di responsabili, ma al netto di casi singoli, dall’altra parte ce ne sono di più, il centrodestra ha mantenuto la sua compattezza e non era scontato. Ho parlato con Salvini, parlerò con Berlusconi. Ora dobbiamo chiedere un colloquio con il Colle”.

Queste le parole di Giorgia Meloni appoggiate anche dal leader della Lega Matteo Salvini. L’uomo, inoltre, si sarebbe reso protagonista di un attacco ai senatori a vita che ha suscitato l’indignazione dell’aula. Quest’oggi, infine, avrà luogo il vertice di maggioranza con il premier Conte.