Home Politica Governo, Renzi chiede un incontro al premier: Conte accetta

Governo, Renzi chiede un incontro al premier: Conte accetta

CONDIVIDI

Matteo Renzi ha chiesto un incontro al presidente del Consiglio: Giuseppe Conte ha dato l’ok. Il Senato conferma la fiducia sulla legge intercettazioni.

matteo renzi

Sarà a breve l’incontro tra Matteo Renzi e Giuseppe Conte: perché il leader di Italia Viva vuole vedere il premier?

La richiesta di Matteo Renzi

L’incontro tra Matteo Renzi e Giuseppe Conte si avvicina. Il leader di Italia Viva ha chiesto di vedere il premier e il presidente del Consiglio ha dato l’ok.

Come riporta anche Tgcom24, Giuseppe Conte, che ora si trova al Parlamento Europeo, ha deciso di accettare la richiesta dell’ex leader democratico e d’incontrarlo, come più volte Renzi ha chiesto.

“La mia porta è sempre aperta”

ha ribadito il premier, che ha già preannunciato di rendere note, a breve, alcune misure del governo per la prossima agenda 2020-2023.

L’incontro con Matteo Renzi sarà plausibilmente la prossima settimana. Un appuntamento che il leader di Italia Viva ha chiesto con insistenza e che potrebbe significare una ricucitura o l’ennesimo strappo prima dello scontro finale.

Come fa ben intendere il premier, non sarò Matteo Renzi a delineare le linee dell’agenda governativa.

L’ex leader democratico sembra avere tutta l’intenzione di chiarire, prima di uno strappo dal quale sarebbe difficile tornare indietro.

La marcia di Italia Viva

Intanto il partito di Renzi continua la sua marcia in Parlamento contro il governo. Dopo la sfiducia al ministro Bonafede, e quindi di fatto all’esecutivo di Conte, Italia Viva ha votato il dissenso contro il parere del governo sul decreto Milleproroghe.

Mentre Renzi è in congedo, il Senato ha confermato la fiducia al governo sulla legge intercettazioni. Solo 118 i voti contrari, rispetto ai 156 a favore.

Il provvedimento, con scadenza al prossimo 29 febbraio, approderà adesso alla Camera.

Nel frattempo, l’ex leader democratico ha tenuto una conferenza stampa con esponenti di Italia Viva e Psi sul piano per le infrastrutture.