Home Salute & Benessere Gonfiore addominale: come combatterlo in poche mosse

Gonfiore addominale: come combatterlo in poche mosse

CONDIVIDI

Pancia gonfia? L’idea di metterti in costume ti spaventa? Ti sveliamo i rimedi per sconfiggere il gonfiore addominale in poche mosse.

gonfiore addominale rimedi per combatterlo

Ti piacerebbe avere una pancia piatta, ma a causa di troppe bibite e cibo non sano, ottenerla è una vera lotta. Il gonfiore addominale può anche causare disagio fisico. La buona notizia? Gli esperti dicono che il gonfiore addominale è una condizione che puoi evitare facilmente.

Non stiamo parlando di chili di grasso in più qui. Stiamo parlando della temporanea distensione addominale che affligge la maggior parte delle persone, di tanto in tanto.

Quindi cosa causa l’accumulo di gas distruggendo il modo in cui ti senti e guardi? Ecco i consigli per combattere il gonfiore addominale.

Rimedi per sconfiggere il gonfiore addominale

Evitare la stitichezza

Troppa poca fibra, fluidi e attività fisica possono portare a costipazione, che può causare gonfiore.

Per evitare questo, adotta una dieta ricca di:

  • fibre (25 gr. al giorno per le donne e 38 per gli uomini)
  • cereali integrali
  • frutta
  • verdura
  • legumi
  • noci e semi.

Inoltre, bere molti liquidi (6-8 bicchieri al giorno) e fare attività fisica per almeno 30 minuti, cinque volte a settimana.

Se hai scelto una dieta a basso contenuto di fibre, aumenta gradualmente il livello di fibre, assicurandoti anche di bere molti liquidi per una migliore tolleranza.

Eliminare le allergie o l’intolleranza al lattosio

Le allergie e le intolleranze alimentari possono causare gas e gonfiore. Ma tutto ciò deve essere confermati dal medico.

Molte persone auto-diagnosticano queste condizioni e eliminano inutilmente latticini sani e cereali integrali dalle loro diete. Se sospetti di avere un’allergia o un’intolleranza, consulta il tuo medico per i test.

Non mangiare troppo velocemente

Mangiare velocemente e non masticare bene il cibo può causare l’entrata dell’aria nello stomaco che provoca gonfiore.

Quindi rallenta e goditi il tuo cibo. I tuoi pasti dovrebbero durare almeno 30 minuti. Inoltre, tieni presente che la digestione inizia in bocca e puoi ridurre il gonfiore semplicemente masticando il cibo di più.

C’è un altro vantaggio nel rallentare le cose. Quando prendi il giusto tempo per masticare e assaggiare a fondo il tuo cibo, il tuo spuntino o pasto diventa più soddisfacente. E gli studi hanno dimostrato che se mangi più lentamente, potresti anche arrivare a mangiare di meno.

Non esagerare con bevande gassate

L’effervescenza delle bevande gassate (anche quelle dietetiche) può causare l’intrappolamento del gas nella pancia.

Invece, bevi acqua aromatizzata con limone, lime o cetriolo. Oppure riduci il numero di bevande gassate che consumi ogni giorno. Prova un po’ di tè alla menta per una bevanda lenitiva che può aiutare a ridurre il gonfiore.

Non esagerare con il chewing gum

La gomma da masticare può anche portare alla deglutizione dell’aria, che può causare gonfiore.

Se hai l’abitudine di masticare gomme, alternale a una caramella dura o con uno spuntino sano e ricco di fibre come frutta, verdura o popcorn a basso contenuto di grassi.

Limitare il sodio

I cibi altamente processati tendono ad essere ricchi di sodio e poveri di fibre, entrambi i quali possono contribuire a quella sensazione di gonfiore.

Prendi l’abitudine di leggere le etichette dei prodotti alimentari. Quando acquisti alimenti trasformati, in scatola o congelati, spargi non più di 500 mg di sodio per dose in ogni prodotto – o un totale da 1.500 a 2.300 mg di sodio al giorno.

Cerca etichette che dicano “privo di sodio”, “basso contenuto di sodio” o “sodio molto basso”.

Vacci piano con fagioli e verdure e mangia più spuntini

I fagioli fanno aumentare l’aria nello stomaco, così come le verdure e, in particolare, i broccoli, i cavoletti di Bruxelles e il cavolfiore.

Ciò non significa che dovresti rinunciare a queste verdure super-nutrienti e ad alto contenuto di fibre. Puoi abbinarli a prodotti antigas, come il carbone vegetale.

Invece di tre grandi pasti al giorno, prova a mangiare pasti più piccoli più spesso. Mangiare più frequentemente può anche aiutare a controllare lo zucchero nel sangue e gestire la fame.