Home Personaggi Giuseppe Convertini, chi è il conduttore di “C’è tempo per…”?

Giuseppe Convertini, chi è il conduttore di “C’è tempo per…”?

CONDIVIDI

Chi è Giuseppe Convertini, il noto modello, attore e conduttore, al timone di “C’è tempo per…” in compagnia di Anna Falchi

Giuseppe Convertini

Scopriamo insieme tutti i segreti di Giuseppe Convertini!

Chi è Giuseppe Convertini

Nasce il 20 luglio del 1971 a Martina Franca. Si trasferisce a Torino per portare avanti i suoi studi universitari e nel frattempo lavora come modello.

Diviene testimonial di diversi marchi italiani e internazionali, dopo di che raggiunge la popolarità coma attore, grazie alla soap opera “Vivere”.

Nel 2015 appare nella serie “Le tre rose di Eva“ su Canale 5 e nel frattempo gira dozzine di film per il cinema e per la tv, collaborando con nomi del calibro di Michele Placido, Alessandro Benvenuti, Carlo Vanzina, Giancarlo Giannini e Nino Manfredi.

Dopo la felice esperienza alla conduzione de La Vita in Diretta Estate, ora è impegnato alla guida di Linea Verde, la versione tradizionale che va in onda dall’autunno alla primavera.

Infine, il conduttore è al timone di “C’è tempo per…”, un programma televisivo dedicato alla terza età, spin-off di Unomattina Estate, in onda su Rai 1 dal 29 giugno 2020.

La trasmissione consta di 6 puntate, in onda dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 11:20, e vede condurre Convertini in compagnia di Anna Falchi.

Vita privata e curiosità

A 17 anni, Convertini perde il padre a causa di un tumore ai polmoni. Rimane con la madre e le due sorelle, alle quali è molto legato.

Convertini è molto sensibile ai temi sociali ed è promotore di varie missioni umanitarie e associazioni in difesa di chi è svantaggiato: ha lanciato campagne a favore dei profughi siriani, di Haiti, delle delle bambine schiave domestiche, delle favelas brasiliane, dei terremotati in Abruzzo, contro la violenza di genere, della violenza sulle minori in Italia e nel mondo.

Le sue promozioni hanno generato il docufilm intitolato “Wall of Dolls”, presentato alla Festa di Roma e al Festival del Cinema di Venezia; e la campagna Indifesa di Terre Des Hommes.