Home Politica Stoccata di Giuseppe Conte a Salvini: “Chi scommette su di lui, fa...

Stoccata di Giuseppe Conte a Salvini: “Chi scommette su di lui, fa male i calcoli”

CONDIVIDI

Il premier Giuseppe Conte lancia un appello alle forze politiche, a margine del Consiglio Europeo di dicembre. Dura stoccata a Salvini

giuseppe conte

La frecciata di Giuseppe Conte a Salvini: “Chi scommette su di lui, ha fatto male i calcoli”.

L’appello di Giuseppe Conte

Giuseppe Conte fa un appello alle forze politiche del Parlamento. Come riporta Huffingtonpost, quello che il premier annuncia a margine del Consiglio europeo, è l’obiettivo di lavorare, almeno fino al 2023, per realizzare importanti risultati.

In cantiere ci sono già il Green deal, la riduzione dei tempi della burocrazia e la riforma della Giustizia. Chi non ha potuto dare un contributo, è ancora in tempo per farlo, perché il processo riformatore abbraccerà tutte le competenze.

La stoccata a Matteo Salvini

Dura stoccata di Giuseppe Conte alla Lega come riporta anche l’Huffington Post. Il premier fa sapere che chi scommette sulla Lega e su Matteo Salvini dovrà aspettare molto tempo prima di potersi mettere a lavoro. L’impegno del leader del Carroccio non dovrebbe essere teso ad attirare parlamentari della maggioranza, sottolinea il premier.

Sul mercato delle vacche coniato da Luigi Di Maio, Conte non entra nel merito delle singole scelte, ma ribadisce che ognuno si assume le responsabilità per quello che fa. Quello che è certo è che il presidente del Consiglio non si augura che le attuali forze della maggioranza di Governo si dividano e si frammentino ulteriormente.

Il tono resta pacato anche nei confronti del leader di Italia Viva e dell‘inchiesta Open sui finanziamenti alla fondazione. Il premier non auspica un ritorno al passato in tema di finanziamenti ai partiti, ma ricorda quanto fatto nello scorso esecutivo: soprattutto, la trasparenza per le fondazioni, in modo che nessuno potesse avere un ruolo predominante sulle altre forze politiche.

Il rafforzamento della maggioranza resta il punto focale della sua legislatura. Lunedì prossimo, il vertice affronterà i temi più urgenti, quali burocrazia, e piano anti-evasione. A quel punto, quando queste riforme saranno al completo, Giuseppe Conte ne è certo:

“Balzeremo avanti nelle classifiche guardate dai fondi internazionali: dobbiamo scalare le posizioni”