Home Politica Giuseppe Conte: “Revoca della concessione di Autostrade ancora da decidere”

Giuseppe Conte: “Revoca della concessione di Autostrade ancora da decidere”

CONDIVIDI

Giuseppe Conte parla del destino di Autostrade per l’Italia e della possibile revoca ancora tutta da decidere

giuseppe conte

Il decreto milleproroghe e la revoca di Autostrade nelle parole di Giuseppe Conte.

Revoca ancora da decidere

In una lunga intervista a Il Messaggero, il premier Giuseppe Conte traccia le linee direttive di Autostrade per l’Italia.

Il regime introdotto sarà più uniforme e trasparente, perché non è stata disposta la revoca né la decadenza di qualche concessione.

Come riporta la relazione della Corte dei Conti, il sistema delle concessioni è molto criticato per via degli squilibri che causano incertezza e provocano danni allo Stato. La necessità, secondo il presidente del Consiglio, è quella d’intervenire per ordinare provvedimenti più trasparenti.

Nel caso ci fossero revoche o decadenze, la gestione potrebbe essere data ad Anas. Nessun allarmismo per chi ha fatto degli investimenti, assicura il premier:

“Chi ha investito, potrà recuperare le somme che ha speso”.

Un mese di proroga per l’Ilva

Il timore però è quello che la maggioranza di governo, visto le continue divisioni, possa fare ricorso. Giuseppe Conte si rende conto di non poter scongiurare del tutto questa ipotesi, ricordando che è stata introdotta una soluzione legislativa che non penalizzi i concessionari.

Sulla Legge di Bilancio approvata dalla maggioranza, il presidente del Consiglio ribadisce l’obiettivo primario del governo, che era quello di sterilizzare le clausole, senza però toccare le aliquote.

L’agenda di gennaio sarà ricca d’impegni, primo fra tutti il confronto tra le varie forze politiche, durante il quale Conte chiederà una condivisione di obiettivi.

Per quanto concerne la questione dello stabilimento dell’Ilva di Taranto, invece, si è raggiunto un obiettivo che ha permesso un mese di proroga per ideare un efficace piano industriale.

Per il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, alla revoca della concessione di Autostrade per l’Italia non ci sono alternative.